Da icona gay a minaccia: Prince torna in Europa e si libera dal sesso

11 novembre 2015 ore 15:35, intelligo
Da icona gay a minaccia: Prince torna in Europa e si libera dal sesso
"Non so mai cosa accadrà quando salgo sul palco, dipende dal luogo e dall'atmosfera che si crea con il pubblico. Per la scaletta penso ad alcune canzoni nate al piano o alle tastiere, a quelle che ho già suonato in questo modo nei miei concerti o a quelle in cui le tastiere giocano un ruolo importante anche nell'originale. Quando la gente paga per vederti non puoi essere nervoso. Non ne hai il diritto". 
Così il cantante Prince nell'intervista rilasciata a Repubblica.it, dove parla del tour che lo vedrà protagonista in Europa con ben sedici date, da Vienna il 21 novembre per chiudere il 22 dicembre a Buxelles. In Italia sarà a Milano il 15 dicembre. 

"La fede ha influenzato il mio modo di dire le cose, spingendomi a scrivere cose vere in un modo più sincero, conciso e diretto; a pensare molto di più ai dettagli. Per quanto riguarda il sesso, non è la religione a influenzarmi, semmai il fatto che nel mio pubblico oggi ci sono anche i figli dei miei vecchi fan, che nel frattempo hanno messo su famiglia. La platea è diventata più grande, preferisco essere più sfumato rispetto a certi temi", dice ancora nell'intervista.

Da icona gay a minaccia: Prince torna in Europa e si libera dal sesso
Un atteggiamento dunque diverso rispetto al passato, ma c'è chi lo biasima. Sul sito gay.tv, ad esempio, si ricorda una sua risposta: "Dio scese sulla terra – avrebbe detto l’artista tenendo in mano una Bibbia – e ha visto gli uomini che lo infilavano ovunque facendolo con chiunque, e ha ripulito tutto. E stato come un grande‘Basta!’". 
Ma di recente il nome di Prince è tornato a far parlare il mondo del gossip per una rivelazione fatta da Boy George. Come riporta l'Adnkronos, il cantante dei Culture Club stava conversando con i colleghi Will.i.am, Ricky Wilson e Paloma Faith: si parlava delle collaborazioni più importanti. Il cantante londinese ha detto: "Ho duettato con alcuni dei più grandi artisti soul, come Luther Vandross e Smokey Robinson". A quel punto la Faith ha replicato: "Va bene, se vogliamo parlare di grandi musicisti soul, io ho duettato con Prince". Immediata la controreplica di Boy George: "Lascia stare, tesoro, io ho dormito con Prince". 




autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...