Erano già scappati, detenuti sfruttano il pranzo col Papa ed evadono

11 ottobre 2017 ore 16:40, Luca Lippi
A pranzo col Papa per darsi alla fuga. Ma non prima di aver partecipato al pasto. Il fatto si è verificato in occasione della visita del Santo padre a Cesena e Bologna poi conclusasi con un pranzo conviviale nella Basilica di San Petronio a Bologna. Il Papa ha voluto organizzare il pranzo con poveri e detenuti, i cosiddetti ‘sfortunati’ (più i primi che i secondi). Era il primo ottobre scorso, a quel pranzo c’erano anche due detenuti della casa di reclusione a custodia attenuata di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena. Questi ultimi, da domenica primo ottobre non sono ancora rientrati.
Erano già scappati, detenuti sfruttano il pranzo col Papa ed evadono

LA FUGA
Dei due detenuti se ne sono perse le tracce sin dal pomeriggio di domenica primo ottobre, sono italiani e non sono nuovi a tentativi di evasione. Facevano parte di una ‘comitiva’ di una ventina di persone, partita dall’istituto nel Modenese. È passato diverso tempo prima che il parroco e i volontari accompagnatori della speciale comitiva si accorgessero dell’assenza dei due napoletani. Subito sono state allertate le forze dell’ordine, ma intanto gli evasi hanno avuto tutto il tempo di allontanarsi senza correre il rischio di essere raggiunti nella fase iniziale della fuga sicuramente pianificata.

LE INDAGINI
Intanto la polizia giudiziaria sta cercando di raccogliere più informazioni possibili per definire una traccia da seguire. Sono partiti dagli organizzatori del pranzo col Papa.  La casa di reclusione di Castelfranco Emilia è un istituto di pena dove i detenuti godono di un trattamento meno duro sia per motivi sanitari sia per comportamenti non violenti. La casa è composta di due sezioni distinte e separate, una per detenuti tossicodipendenti e l’altra per internati, cioè sottoposti a misure di sicurezza poiché socialmente pericolosi. Non sarà complicato raggiungerli e portarli nuovamente ‘dentro’, come detto, non è la prima volta che i due si danno alla fuga. Purtroppo per loro, però, oltre la pena aggiuntiva per l’evasione, dovranno anche ricominciare da capo nel loro percorso di reinserimento.

#Bologna #evasione #CastelfrancoEmilia #SanPetronio #PapaFrancesco

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...