Csi al Vittoriale: dallo sperma di D'Annunzio ricostruito il suo Dna

12 marzo 2015, Adriano Scianca
Csi al Vittoriale: dallo sperma di D'Annunzio ricostruito il suo Dna
Un po' di eros, un po' di letteratura, un po' di scienza. C'è tutto questo nell'incredibile annuncio arrivato oggi dalla Fondazione del Vittoriale degli italiani per il tramite di Giordano Bruno Guerri, che ne è presidente: è stato infatti ricostruito il dna di Gabriele D'Annunzio


Per estrapolare il codice genetico del poeta è stato usato un fazzoletto del 1916 macchiato con il liquido seminale del Vate e donato a una sua amante, la contessa Olga Levi Brunner. 


Ora quelle tracce hanno permesso permettere agli investigatori del Racis di isolare il dna del poeta. Il fazzoletto è stato fornito dal museo del Vittoriale. 


Centrale è stato il il contributo di Federico d'Annunzio, discendente in linea diretta di Gabriele, che ha accettato di sottoporsi al prelievo di dna tramite tampone salivare. 


Questo ha assicurato un confronto attendibile e ha permesso di attribuire con certezza al poeta una lettera inedita.

caricamento in corso...
caricamento in corso...