Venerdì 13. Perché porta male e quanti ci credono

13 marzo 2015, intelligo
Venerdì 13. Perché porta male e quanti ci credono
Venerdì 13 fa paura. Tutti affermano il contrario ma la realtà è ben diversa e affonda le radici nella tradizione cristiana.

Chi era quel tredicesimo discepolo che tradì il maestro? E quale giorno è il più triste della settimana perché fu crocifisso il figlio di Dio? 

Domande semplici quanto le risposte: il tredicesimo commensale dell'Ultima Cena era Giuda mentre il giorno della settimana in cui è stato crocefisso Gesù era venerdì. Ecco qui svelato il mistero che avvolge un giorno come tanti di macabro terrore.

La commistione di questi elementi ha dato luogo a tanta superstizione che viene negata da tutti, ma che in realtà coinvolge anche il popolo cristiano, tra cui si diffuse questa convinzione soprattutto nel Sud-America e in Europa. 

Fu così che per un pensiero magico il numero 13 rimase sfortunato. 

Non ci credete? La rete sì però...


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...