Dopo Petaloso, nel dizionario Treccani entra la "Salvinata". Ecco cos'è

14 aprile 2016 ore 16:40, Americo Mascarucci
Dopo petaloso è il momento della salvinata. 
L’Enciclopedia Treccani inserisce questo nuovo termine fra quelli in uso nella lingua italiana.
Ecco come viene definita la salvinata: "Trovata, uscita tipica del politico Matteo Salvini".  
Da oggi le dichiarazioni del leader del Carroccio hanno un nome identificabili nell'Enciclopedia della lingua italiana. E poco importa se il termine in realtà abbia una derivazione prettamente giornalistica. Infatti "salvinata" è stata utilizzata in gergo giornalistico per definire le sparate spesso sopra le righe del leader leghista. E dal giornalismo alla politica il passo è breve perché poi anche i politici, amici ed avversari, hanno fatto spesso ricorso a questa definizione per stigmatizzare le uscite di Salvini.

Dopo Petaloso, nel dizionario Treccani entra la 'Salvinata'. Ecco cos'è
Oggi la salvinata è ufficialmente sdoganata. E' reso noto, infatti, che un neologismo, per poter entrare a far parte del repertorio linguistico di una nazione, debba essere chiaro, ma soprattutto utilizzato da molte persone e da tutti compreso. Un po' come è accaduto qualche tempo fa con il termine "Petaloso".
Sull'Enciclopedia Italiana di scienze, lettere ed arti, 'salvinata” è considerato un sostantivo femminile singolare  "Derivato dal nome proprio (Matteo) Salvini con l'aggiunta del suffisso-ata" ed è una "trovata, uscita tipica del politico Matteo Salvini". 
Il quale da par suo se la gode: "Facciamo scuola" ha commentato convinto della potenzialità mediatica della notizia. Che poi il termine sia inteso in senso ironico, e in parte dispregiativo, poco importa.

caricamento in corso...
caricamento in corso...