La Malesia come un pianeta alieno: Kuantan una città rossa ma per disastro ambientale

14 gennaio 2016 ore 15:00, Americo Mascarucci
Ma siete proprio sicuri che il "pianeta rosso" sia soltanto Marte?
Anche sulla Terra infatti si possono ammirare paesaggi tipicamente marziani e non perché qualche effetto speciale o qualche moderno strumento tecnologico li ha colorati per dare un tocco di virtualità al mondo reale, ma per un inquinamento ambientale.
Basta andare in Malesia, precisamente nella città di Kuantan per trovarsi di fronte uno scenario che, molto probabilmente siamo abituati a vedere soltanto nei film di fantascienza, scorci solitamente utilizzati per rappresentare mondi alieni o al di fuori dell'universo conosciuto.
Pare che a colorare la città, capoluogo dello stato di Pahang sia l’estrazione della bauxite che nell’ultimo anno è decuplicata quasi in tutta la regione fino a coprirla di una polvere rossa complice anche l'assenza delle piogge. La polvere di bauxite ha coperto tutta la città , palazzi, strade e fiumi sono diventati di colore rosso.
L'estrazione della bauxite è essenziale per la produzione dell'alluminio. Il governo della Malesia dopo un anno sta iniziando a prendere alcuni provvedimenti ritenuti dall’opinione pubblica del tutto tardivi e inadeguati per la situazione  che si è creata soprattutto nella città di Kuantan.
Secondo gli esperti si è in presenza di un disastro ambientale senza precedenti con chilometri di mari, fiumi e coste ricoperti da una coltre color ruggine causa primaria di alcune gravi malformazioni come  l'insorgere di malattie della pelle e aumento dei casi di tumore. 

Il problema sta nel fatto che, negli ultimi due anni, l'estrazione di Bauxite è aumentata anche a causa dell'assenza di norme regolamentari che fissino un limite e delle disposizioni adeguate allo sviluppo delle attività. Nel 2015 la Malesia ha esportato più di 20 milioni di tonnellate di bauxite in Cina. Proprio Pechino è infatti il principale acquirente di bauxite dalla Malesia e la domanda si è intensificata ulteriormente dal 2013 ad oggi. Il governo come detto sta tentando di correre ai ripari ma appare davvero difficile coniugare l'esigenza di tutelare la salute sempre più compromessa delle persone e dell'ambiente con i proventi di un'attività sempre più redditizia che vede crescere anno dopo anno le richieste del mercato. E così la Malesia diventa sempre più rossa con tutti i rischi che ne derivano in termini di salvaguardia della salute pubblica con gli abitanti trasformati in una sorta di alieni. Sembra davvero di stare su un altro pianeta.  


caricamento in corso...
caricamento in corso...