Come sculture di marmo, la maschera contro le rughe è ricavata dalle cave

15 marzo 2016 ore 11:41, Lucia Bigozzi
Il segreto della bellezza? Sta nel marmo. O meglio, nella polvere di marmo estratta dalle cave centenarie che raccontano la bellezza delle Alpi Apuane. Marmo bianco, splendente e preziosissimo, richiesto e apprezzato in tutto il mondo. E’ il “tesoro” di Carrara che ora diventa un elemento fondamentale di bellezza. Da Michelangelo che con quel marmo meraviglioso scolpì la Pietà, alle maschere per il viso che “scolpiscono” la giovinezza. Tecnicamente viene chiamata “polvere di marmo” e gli addetti ai lavori la considerano un “toccasana” per levigare i segni del tempo e “riempire” rughe e inestetismi della pelle e dell’età. Le qualità del marmo delle Alpi Apuane le “certifica” Maria Letizia D'Errigo, dermatologa che insieme al dipartimento di Chimica industriale dell'Università di Bologna, ha lavorato al progetto e messo a punto la maschera di bellezza che si preannuncia in un certo senso “rivoluzionaria”. Come funziona? Le minuscole particelle di polvere bianca, vengono unite e amalgamate alla sostanza liquida che contiene un principio capace di attivare le caratteristiche della maschera per il viso. 

Come sculture di marmo, la maschera contro le rughe è ricavata dalle cave
Dagli studi e dalla ricerca, pare che questa combinazione assegni al volto un effetto di levigazione, appunto simile a quello di una scultura. Non solo ma il mix tra i due elementi, consente di contrastare l’avanzata delle rughe e correggere inestetismi e segni di espressione.  La marble mask, - questa la declinazione in inglese – contiene anche sodio jaluronato e collagene e perfino, segnalano gli esperti,  cellule staminali vegetali che svolgono azione antiossidante e un mix di vitamine del gruppo E, A e C. Dove si trova? La machera di marmo, sarà un’esclusiva delle Alpi Apuane e verrà applicata solo al Calidarium Apuano , un centro benessere nel centro storico di Massa. Un modo anche per valorizzare non solo la bellezza ma anche gli elementi naturali che rendono unica questo lembo di terra di Toscana. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...