Multa ai senza patente e a piedi chi ha apnee notturne. Tutti i dubbi

16 gennaio 2016 ore 11:29, Luca Lippi
Prima si parla tanto di reato di omicidio stradale e poi si depenalizza il reato di guida senza patente, in ogni caso, il governo ha preso la sua decisione senza dare ascolto al coro di proteste che sono seguite sul provvedimento sin dall’annuncio. La sanzione sarà a partire da 5mila euro fino a un massimo di 30mila (la vecchia sanzione andava da 2257€ a 9032€, la confisca del veicolo rimane e se il fermato in flagranza fosse recidivo per il medesimo reato resta invariata la sanzione penale. Qualche perplessità anche sugli importi, generalmente chi guida senza patente sono persone di indole delinquenziale, raramente propense a “devolvere” sanzioni pecuniarie. 
Nel medesimo decreto, e sempre riguardo la patente di guida, si inibisce il rilascio della patente di guida a chi soffre di malattie neurologiche, colpi di sonno e apnee notturne. Questo vale anche per chi deve rinnovare il permesso di guida già in possesso. In questo senso il provvedimento modifica il decreto legislativo 59 del 2011, aggiungendo un paragrafo - l'H, che segue quello G dedicato alle 'Turbe psichiche' - denominato Malattie neurologiche. Nello specifico, si legge nel decreto, "la patente di guida non deve essere né rilasciata né rinnovata a candidati o conducenti colpiti da gravi affezioni neurologiche di grado tale da risultare incompatibili con la sicurezza della guida". Questo in più di qualche caso, si sovrappone all’opportunità di rinnovare la patente di guida a persone che abbiano superato un determinato limite di età, le quali, per quanto in ottimo stato di salute, qualche deficienza nella prontezza di riflessi e attenzione devono averla per cause più che naturali, ma se non è stato fino ad ora semplice determinare questi deficit nelle persone anziane sarebbe interessante conoscere come sarà possibile stabilire chi soffre di apnee notturne. Diversi studi riconducono l’apnea notturna allo stato di obesità, a questo punto nel decreto dovrebbe essere inserito il divieto di rilascio o di rinnovo del permesso di guida a chiunque sia in sovrappeso.

Multa ai senza patente e a piedi chi ha apnee notturne. Tutti i dubbi
In ogni caso, si legge ancora nel provvedimento, la commissione medica locale, anche avvalendosi di visite specialistiche presso strutture pubbliche, "può autorizzare la guida in relazione allo stato evolutivo e alle capacità funzionali possedute, previa valutazione della compatibilità della sintomatologia sensitiva sensoriale, motoria e del trofismo muscolare". In questi casi gli interessati dovranno dimostrare "di essere in grado di azionare, in condizioni di sicurezza, i comandi del veicolo della categoria per la quale si richiede il rilascio o il rinnovo di validità della patente".
Tuttavia, viene poi ulteriormente precisato, "in questi casi la validità della patente di guida non può essere superiore a due anni". Seguiamo con attenzione l'evoluzione riguardo la depenalizzazione del reato di guida senza patente, ma ancora di più seguiamo l'ostativa al suo eventuale rilascio o rinnovo.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...