Boom di 2 euro falsi. Come riconoscerli

16 marzo 2015, intelligo
Boom di 2 euro falsi. Come riconoscerli
Gli euro falsi esistono dal 2002, ossia da quando l'euro è entrato ufficialmente in circuito in Italia e in altri Stati europei.

Ma tutti si concentravano allora a verificare la corretta "stesura" delle banconote. Non è più così. 

Guardate Il Tirreno cosa denuncia: a Carrara stanno circolando non solo monete di carta false, ma sono i due euro quasi da "slot machine" a finire nel portafogli del malcapitato. 

Non hanno nulla del contraffatto, più che altro si tratta di una truffa banale, perché le immagini sopra rappresentate sono “ingannevoli”.

Occorre stare attenti al retro, quello con Dante Alighieri che ha impresso il mappamondo. Sembrano straniere in sostanza, sono più sottili e i caratteri sono diversi. 

E ingannevoli sono anche i 20 euro e i 50 euro con scritto sopra “non convertibile in denaro”. Certi ormai sono soli i dati delle truffe: "95.711 banconote false nel secondo semestre del 2014 riconosciute dalla Banca d'Italia, +36,9 per cento rispetto allo stesso periodo del 2013... 

Occhio al portafogli allora.

(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...