Ragazza che piange sangue spaventa anche la scienza: è un'altra bufala?

16 marzo 2016 ore 15:41, Americo Mascarucci
Stavolta nessuno, almeno per ora, ha gridato al miracolo. 
Nessuno crede che il fenomeno possa avere carattere sovrannaturale anche se i medici non hanno ancora trovato una spiegazione plausibile ad un caso, non unico, ma sicuramente spaventoso.
Marnie-Rae Harvey è una ragazza inglese di 17 anni che dal marzo 2013 ha cominciato a perdere sangue da un occhio. Poi con il tempo il sangue ha iniziato ad uscirle anche da altre parti del corpo, dal naso, dalle gengive, dalle unghie e dal cuoio capelluto. La ragazza è stata abbandonata e lasciata sola da tutti perché pare faccia spavento ai suoi coetanei e lei stessa sembra viva perennemente con la paura di iniziare a sanguinare davanti ad amici o compagni di scuola.
I medici in un primo tempo hanno pensato si trattasse di una forma particolare di leucemia ma le analisi avrebbero escluso questa possibilità. Hanno tentato altre strade, altre possibili cause, ma tutti gli esami si sono rivelati negativi.  I genitori di Marnie l’hanno portata anche all'estero ma l’unica diagnosi che i medici sono riusciti a rilasciare è quella di un sistema immunitario molto debole e debilitato. Una tesi però bel lontana dal motivare scientificamente questi continui sanguinamenti da ogni parte. 
Ulteriori esami sono previsti tra marzo e aprile, con l’utilizzo di terapie che inducono la menopausa sperando che si tratti di una forma anomala e unica al mondo di endometriosi. Se è questo, la terapia fermerà i sanguinamenti. Se non lo è si dovrà tornare a cercare, lottando contro il tempo perché perdere tanto sangue è un danno per l’organismo. 

Ragazza che piange sangue spaventa anche la scienza: è un'altra bufala?
Non è tuttavia l’unico caso al mondo. Una ragazza cilena è alla ricerca disperata di un medico che riesca a capire perchè più volte al giorno piange lacrime di sangue.
Yaritza Oliva, 20 anni, ha iniziato a sanguinare inspiegabilmente dagli occhi e i medici di Purranque, la sua città, non sono in grado di aiutarla. 
Altri casi analoghi però si sono rivelate delle bufale, come il caso di un uomo che avrebbe pianto sangue davanti alla Madonna di Medjugorie. La foto fece il giro del mondo nel marzo del 2015 e si scoprì che in realtà era un falso, una foto ritoccata al computer, una bufala insomma 
E anche nel nel Regno Unito, qualcuno è arrivato a negare che la vicenda di Marnie-Rae Harvey sia reale e che le foto pubblicate dalla ragazza siano state taroccate. Verrebbe da chiedersi: a quale pro? Ma ad ogni modo nell'era dei social anche l’ipotesi che possa essere tutta una bufala va considerata. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...