Migranti, vicesindaco Treviso: "Ora educatori per spiegare regole di comportamento"

16 marzo 2017 ore 16:38, intelligo
Non basta sbarcare in un territorio che ti dà protezione, occorre anche il rispetto della casa che ti accoglie. Dopo sbarchi su sbarchi, si scopre che si potrebbe insegnare ai migranti i nostri codici di comportamento. Spieghiamo meglio. Questa  mattina c'è stato un incontro in Prefettura tra il Comune di Treviso, il vicesindaco Roberto Grigoletto, l'assessore Anna Caterina Cabino, il comandante Maurizio Tondato e il vicecomandante Giovanni Favaretto, la dirigente Federica Franzoso, e gli enti gestori delle strutture di accoglienza Nova Facility, La Esse, Hilal, Amntichità Gasparetto, Caritas. Tema del briefing: l'educazione. O meglio, le regole. 
Migranti, vicesindaco Treviso: 'Ora educatori per spiegare regole di comportamento'
L'incontro era stato richiesto dal Comune di Treviso a fronte delle criticità
determinate dai comportamenti dei richiedenti asilo e del rispetto che da essi è richiesto delle regole della civile convivenza. ''Al netto degli interventi di educazione civica che finora sono stati attivati, deve essere trovata una soluzione perché alcuni comportamenti non sono più tollerabili - dichiara il vicesindaco e assessore alla sicurezza Roberto Grigoletto - quando escono dalle strutture, nelle diverse ore della giornata, non possiamo consentire che essi manchino di rispetto a persone e cose della comunità che li accoglie. Se da un lato gli agenti di polizia locale controllano e sanzionano, dall'altro il Comune ha chiesto agli enti gestori di garantire un'azione di prevenzione sul piano culturale e civico". 
"Abbiamo chiesto - prosegue Grigoletto - garanzie di assoluta rigorosità ai gestori delle strutture affinché vengano impiegati degli educatori che saranno presenti nei parchi, e nei giardini comunali per fare conoscere a tutti le regole di comportamento. La giunta ha inoltre approvato un progetto che vede l'impiego per sei mesi e in via sperimentale di personale incaricato a svolgere la funzione di guardiani dei parchi''.

Regole di comportamento a parte, che potrebbero imparare nuovamente anche gli italiani, finalmente qualcuno mette in discussione che sbarchino già "formati" e "buoni e bravi" di natura. E' il ritorno alla realtà. 

#migranti #educatori #regole
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...