Johanna allergica anche al marito. L'amerà "fino a 90 anni" ma senza sesso

17 gennaio 2017 ore 12:44, Andrea De Angelis
"Allergica a suo marito". Johanna lo ama, non è una frase che vuole evidenziare problemi di coppia, bensì va intesa in senso letterale. Per una rara malattia la ventinovenne ha difficoltà a respirare in moltissime situazioni che noi definiamo normali. E così anche l'odore dell'uomo con il quale ha deciso di condividere il percorso della sua vita può diventare fatale. Una storia che ha dell'incredibile, ma che invece è tutta vera. Purtroppo. Il sorriso comunque non manca a questa giovane donna del Minnesota, la cui vicenda è stata narrata dalla BBC ed ha fatto presto il giro del mondo. Perché dinanzi a simili situazioni i problemi quotidiani che riguardano tutti noi sembrano meno gravi. E all'improvviso ci si lamenta di meno. 

Johanna allergica anche al marito. L'amerà 'fino a 90 anni' ma senza sesso
La sindrome da attivazione dei mastociti (mcas) è decisamente rara e rende la persona affetta da tale disagio allergica a moltissime cose. Compreso, in questo caso, l'odore del marito. Spiega la ragazza: "Mi sono accorta che quando Scott veniva in stanza, io iniziavo a sentirmi sempre peggio. I miei normali sintomi quotidiani andavano aggravandosi". La conseguenza è stata una sorta di separazione, Johanna vive in una stanza del loro attico con porte e finestre sigillate, con filtri che purificano l'aria, e lontana dal marito: "Quando io e Scott vogliamo vedere uno show alla televisione assieme, non possiamo stare nella stessa stanza nello stesso momento e quindi ci mandiamo messaggi su quanto stiamo vedendo".
Ma il marito Scott, nonostante l'enorme impedimento, ha deciso di non rinunciare a lei: "Posso dire che anche quando avrò 90 anni starò ancora con mia moglie e continuerò ad amarla" - anche se il loro si è trasformato in una sorta di amore platonico - "Parliamo molto, cerchiamo di comunicare molto, una delle cose che ci tiene uniti è raccontarci la nostra giornata, altrimenti non saremmo in grado di restare insieme". Così la loro vita ricorda al contrario quella di molte altre coppie. Quanti infatti non parlano, non dialogano, neanche quando si hanno dei figli, salvo poi accorgersi che si stanno seguendo due linee educative diverse? E ancora quante volte non chiediamo al compagno di vita come è trascorsa la giornata? Loro no, vogliono e devono farlo. Per continuare ad amarsi come il primo giorno. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...