In Sudafrica arriva l'anticoncezionale per gli elefanti

17 marzo 2015, intelligo
Gli animali a rischio estinzione sono tanti così come quelli vittime degli attacchi dei bracconieri. 

In Sudafrica arriva l'anticoncezionale per gli elefanti
Tipico esempio è quello degli elefanti, il cui numero è sempre tenuto sotto controllo in ogni angolo del pianeta. Eppure il Sudafrica va in controtendenza dovendo fare i conti con una sovrappopolazione di questi animali che sarebbero diventati un rischio per l'intero ecosistema. 

Nutrendosi con almeno 200 chili di vegetazione al giorno, nella riserva di Makalali si è deciso di intervenire. In che modo? Sparando, ma non proiettili o sonniferi, bensì vaccini anticoncezionali. 
Sono 22 le femmine del branco alle quali è indirizzata tale operazione, di certo non facile. 

Da un lato, infatti, gli elefanti tendono a nascondersi sotto gli alberi non appena sentono dei rumori e lo stesso vale, ovviamente, anche per quelli prodotti dagli elicotteri; dall'altro si deve colpire l'animale nel punto giusto affinché il vaccino venga assorbito nel modo corretto. 

Grazie a questo tipo di interventi il numero di pachidermi si sarebbe "stabilizzato" senza intaccare l'equilibrio del branco, come si evince dai comportamenti dei singoli elefanti. 

Clicca qui per vedere il video pubblicato da askanews.it
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...