Caricare la batteria è come misurarsi la febbre: solo 5 minuti grazie a Huawei! VIDEO

17 novembre 2015 ore 7:57, Andrea De Angelis
Caricare la batteria è come misurarsi la febbre: solo 5 minuti grazie a Huawei! VIDEO
Il rito del termometro è noto a tutti, grandi e piccini. Abbassare il mercurio, infilarlo (anche se freddo, come d'inverno) sotto l'ascella e poi attendere cinque minuti. Quindi scoprire se si ha la febbre
Quello della ricarica del telefono, inteso come batteria e non credito, è decisamente diverso: sale l'ansia che possa spegnersi da un momento all'altro, finalmente si attacca alla spina e poi bisogna attendere almeno dieci volte tanto per avere un buon livello di carica. Adesso, però, le due cose potrebbero equivalersi. 

Huawei potrebbe aver compiuto un passo in avanti molto importante da questo punto di vista, con una nuova tecnologia che consente di ricaricare quasi il 50% di batteria nel giro di pochi minuti.
Per la precisione, l'azienda cinese ha sviluppato due differenti tecnologie: nel primo una batteria da 600 mAh viene ricaricata fino al 68% nel giro di due minuti; nel secondo una da 3.000 mAh viene ricaricata nel giro di cinque minuti fino al 48%. Proprio questo secondo data segna una mini rivoluzione vista la grandezza del prodotto in questione. 

Cerchiamo di capire di cosa si tratta. Questa nuova tecnologia sviluppata nei laboratori Huawei prevede lo sfruttamento di eteroatomi che si legano alle molecole di grafite nell'anodo della batteria, che funge da catalizzatore per la cattura e le trasmisione del litio lungo i legami del carbonio. Secondo l'azienda cinese, l'utilizzo di eteroatomi permette di aumentare la velocità di ricarica senza far diminuire la densità o compromettere il normale ciclo di vita della batteria. 
Uno degli aspetti più interessanti di questa nuova tecnologia è che le nuove batterie potrebbero rappresentare soltanto il primo passo nello sfruttamento di questo sistema. Infatti la stessa operazione potrebbe essere fatta, ovviamente, per altri dispositivi portatili, ma anche per le auto elettriche. E lì sarebbe una rivoluzione nella rivoluzione. 

Clicca qui per vedere il video che dimostra come in soli cinque minuti la batteria si ricarichi praticamente a metà.
caricamento in corso...
caricamento in corso...