Dodicenne stremata salvata sul Bianco: in montagna è allarme "genitori esigenti"

19 luglio 2016 ore 9:41, Adriano Scianca
Tra i tanti pericoli che si possono incontrare in alta montagna, uno dei più insidiosi è costituito dai... genitori troppo esigenti. Ne è un esempio il caso della dodicenne lettone soccorsa a 4000 metri di quota sul versante francese del massiccio del Monte Bianco: i suoi genitori volevano portarla sul tetto d’Europa lungo l’impegnativa “via dei tre Monti”. Stremata, tuttavia, la ragazzina ha sentito le forze che l'abbandonavano e non è più riuscita a proseguire.  La gendarmeria di Chamonix, chiamata dagli stessi genitori della bambina, è intervenuta in elicottero sul Col Maudit (4035 metri).

Dodicenne stremata salvata sul Bianco: in montagna è allarme 'genitori esigenti'
Partita dal rifugio des Cosmisques (3613) insieme ai genitori, si è trovata in difficoltà sabato mattina, dopo che aveva già scalato la prima delle tre vette, il Mont Blanc du Tacul (4248). I genitori della ragazzina avevano davvero preteso troppo da lei. Stessa cosa accadde nel giugno 2014 a uno statunitense che voleva battere il record del mondo portando i suoi figli di 9 e 11 anni sul Monte Bianco filmò una valanga che sfiorò entrambi lungo il "grand couloir". Nessuno rimase ferito, ma dopo lo choc il tentativo di raggiungere il tetto d’Europa lungo la "via reale" sfumò. Il video fu acquistato dall’emittente Abc. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...