Isis, l’ex moglie del Califfo vuole essere europea: i litigi con le altre mogli

02 aprile 2016 ore 11:10, Andrea Barcariol
Lo dice senza tanti giri di parole: “Voglio vivere in una nazione europea, non in un Paese arabo. Voglio che mia figlia viva e abbia un'educazione”. Saja al Dulaimi si racconta e racconta di quell’uomo oggi considerato il Califfo del sedicente Stato dell’Isis. E’ stata liberata da un carcere libanese qualche mese fa insieme alla figlia nata dall’unione con il capo dei tagliagole. Ed è proprio il futuro della bambina di 6 anni che la preoccupa e per la quale guarda all’Europa. “Anche se sua madre è stata sposata con Baghdadi, un terrorista, qual è la sua colpa?”, spiega nell’intervista esclusiva all'emittente svedese Expressen Tv. 

Isis, l’ex moglie del Califfo vuole essere europea: i litigi con le altre mogli
Il suo matrimonio con al Saja al Baghdadi è durato solo alcuni mesi e risale al 2008. “Non lo amavo. Se avessi voluto vivere con lui sarei stata una principessa e avrei avuto un sacco di soldi. Ma non è il denaro che mi interessa”, rivela la 28enne che del leader dello Stato Islamico dice: “Aveva una personalità complessa e preferivo non avere discussioni con lui”, anche se era gentile con i figli che curava e accudiva “meglio di una donna. Amava i bambini, era il loro idolo”. Ma la disavventura della giovane donna comincia dalle incomprensioni con la prima moglie di Al Baghdadi, al punto che torna dalla sua famiglia. Saja spiega poi di non aver mai avuto prove che l’uomo fosse coinvolto nella resistenza irachena. La donna originaria di Baghdad e cresciuta in una famiglia conservatrice dell’alta borghesia irachena, aveva già un matrimonio alle spalle: era stata la moglie di una delle guardie personali di Saddam Hussein prima di incontrare al Baghdadi. Il suo primo marito morì durante un combattimento e lei era rimasta vedova con due gemelli. Fu proprio in quel momento che il padre la convinse a prendere un altro marito e fu lo stesso padre della donna a dare il suo consenso all’unione. Ma Saja ora ha chiuso anche questa storia e guarda lontano: è in Europa che vede il futuro della figlia. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...