Ma davvero le mamme di 30 anni fanno figli più sani e intelligenti?

21 dicembre 2015 ore 11:30, Americo Mascarucci
Ma davvero le mamme di 30 anni fanno figli più sani e intelligenti?
Ma chi ha detto che prima si è mamme e meglio è? 
Per anni ci hanno raccontato che sarebbe bene fare figli il prima possibile, perché si avrà la possibilità di crescerli meglio. 
Intere generazioni sono cresciute con l’idea che i figli si dovessero fare non più tardi dei 25 anni e questo spiega perché un tempo, appena diciottenni le ragazze cercavano di prendere marito. 
Niente di più falso! Adesso una ricerca inglese ci dice che le mamme ideali sarebbero quelle che fanno i figli dopo aver compiuto trent’anni. E sapete perché? Perché il bambino avrebbe maggiori possibilità di nascere e crescere più sano e più intelligente dei bambini partoriti dalle ventenni, oppure dopo i quaranta. 
Lo studio è stato condotto dai ricercatori della London School of Economics che hanno analizzato i dati provenienti dal Millennium Cohort Study, un progetto che ha seguito le diverse fasi di sviluppo di circa diciottomila bambini inglesi, andando ad analizzare, in particolare, il tipo di impatto che aveva avuto su di loro l‘età della madre al momento del parto. 
L’età migliore sarebbe quella compresa fra i trenta e i quaranta anni, questo perché le trentenni, rispetto alle ventenni, avrebbero maggiori possibilità di essere istruite. 

Le mamme a vent’anni infatti sono portate a lasciare gli studi per dedicarsi alla famiglia, ragione per cui rinuncerebbero a laurearsi smettendo anche di leggere. In più le trentenni avrebbero maturato anche l’età giusta per instaurare rapporti di coppia più stabili e maggiori garanzie occupazionali ed economiche. 
Stando così le cose allora verrebbe anche da pensare che una mamma quarantenne sarebbe ancora più ideale, dal momento che oltre ad aver avuto tutto il tempo di studiare e di farsi una posizione lavorativa e professionale, non avrebbe neanche più troppi grilli sulla testa. Ebbene, secondo i risultati della ricerca ciò sarebbe vero, ma diventare mamme a quarant’anni ha un rischio non indifferente, ossia la maggiore probabilità di partorire figli obesi.
 E allora, meglio che i figli si facciamo prima degli anta, ma senza esagerare. Meglio prima studiare, trovare lavoro e il partner giusto. Il tabù della mamma “presto e subito” è dunque definitivamente tramontato?
Ma soprattutto c'è da chiedersi quanto ci possa essere di vero in questa analisi, dal momento che la natura stessa direbbe il contrario, visto che già a quindici anni una ragazza potrebbe essere mamma. E allora? Adesso si arriverà pure ad imporre l'età minima per partorire con la pretesa di avere figli più sani ed intelligenti, più predisposti da grandi a laurearsi e a diventare dottori, più attratti dai libri che dal pallone, più snelli e meno obesi? Forse, non si starà esagerando?

caricamento in corso...
caricamento in corso...