Tassista buca: è colpa del cliente obeso che deve risarcire

22 giugno 2015, Micaela Del Monte
Tassista buca: è colpa del cliente obeso che deve risarcire
"Per colpa sua ho bucato una gomma", e così una corsa in taxi da 30€ si trasforma in un conto decisamente salato.

Secondo il tassista romano infatti l'imprevisto è stato causato dai chili di troppo del passeggero che si è così ritrovato a dover pagare il passaggio ben 80euro. 30 per il giro della Capitale e ben 50 per la gomma bucata.

La vittima è un leccese di 59 anni che pesa 150kg e che ha dovuto pagare il conto richiesto dal tassista senza alcun minimo riguardo. Il pugliese era a Roma proprio per effettuare delle visite mediche a cui doveva sottoporsi periodicamente.

Come di consueto ha preso il treno fino alla stazione Termini e poi un taxi fino alla clinica all'Eur.
Questa volta però qualcosa non è andato come si aspettava. Il taxi infatti che lo portava verso la clinica ha forato una ruota, "cose che capitano" avrà pensato l'uomo che infatti non si è scomposto ed ha aspettato che il conducente rimediasse all'inconveniente.

"Quando è rientrato in auto, però, ho sentito che borbottava, che parlava tra sé. Non ho capito cosa dicesse, ho pensato che fosse nervoso per quell'inconveniente. Mai avrei immaginato che succedesse quello che poi è successo" ha dichiarato l'uomo che si è sentito ovviamente umiliato dalla richiesta che il tassista gli ha fatto una volta a destinazione.

Così il leccese ha pagato senza troppe chiacchiere, ma una volta tornato a casa si è rivolto all'associazione che tutela gli obesi per denunciare l'accaduto.
caricamento in corso...
caricamento in corso...