Un drone in faccia allo sposo, il matrimonio finisce con gli ospiti in Chirurgia

23 maggio 2016 ore 11:35, Lucia Bigozzi
Ci teneva tantissimo a immortalare il giorno più bello della sua vita con effetti speciali. Ovvero con gli ultimi “gioielli” in tema di nuove tecnologie. E cosa c’è di meglio, di nuovo e di sensazionale di un ‘bel’ drone? Detto fatto: drone prenotato, successo assicurato. Accade in Sicilia, in quel di Palermo e se lo sposo amante delle novità 3.0 voleva fare colpo sulla neo-mogliettina e gli invitati al matrimonio, non c’è che dire: c’è riuscito. Non nel mondo in cui desiderava e per il quale aveva deciso di attivare il drone, ma comunque la cerimonia non verrà dimenticata tanto facilmente. Cosa è successo?

Un drone in faccia allo sposo, il matrimonio finisce con gli ospiti in Chirurgia
Lo sposo, un 37enne freschissimo di nozze (è di ieri il fatidico sì) aveva organizzato tutto al millimetro. Il drone già volteggiava sopra la chiesa dove insieme alla moglie avevano deciso di sposarsi.
Ma quando sono usciti dalla chiesa e si sono soffermati sul sagrato per il classicissimo lancio di confetti, lui, lo sposo, si è preso in piena faccia il drone che – secondo il racconto dei testimoni – sembrava come impazzito a causa delle forti raffiche di vento. Un drone, dunque, “destabilizzato” che si è trasformato in un pericoloso “nemico”. Lo sposo si è accasciato per la botta ricevuta riportando alcune escoriazioni e tagli sul volto. Ha finito la cerimonia, peraltro appena iniziata, all’ospedale di Palermo dove i sanitari per non lasciare cicatrici sul viso dello sfortunato sposo, proprio nel giorno del sì e in vista della prima notte di nozze, hanno provveduto a tamponare e chiudere le ferite senza ricorrere ai solito punti di sutura. 

Ma, come dice il vecchio adagio, tutto è bene ciò che finisce bene. L’uomo non ha riportato conseguenze gravi. La particolarità è che, alla fine, tutti gli invitati lo hanno seguito in ospedale, preoccupati per l’accaduto. E così tra le corsie del reparto di Chirurgia “sfilavano” signore con abiti da cerimonia e tacchi a spillo, signori in abiti elegantissimi, una sposa preoccupata e il neo-marito in sala operatoria. 
Un matrimonio indimenticabile, non c’è che dire. Anche senza drone. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...