La tartaruga Gaetana uccisa e affondata con un sasso: si mobilita il Wwf

23 ottobre 2017 ore 12:27, intelligo
La tartaruga Gaetana non ce l’ha fatta. Per lei una fine terribile: legata a un masso di tufo e occultata nel fondo del mare in modo che nessuno la potreste trovare. E’ stato questo il triste epilogo della storia della tartaruga Caretta caretta che i volontari del Wwf dell'Oasi di Policoro avevano salvato a inizio anno, ferita e con due ami in corpo.

La tartaruga Gaetana uccisa e affondata con un sasso: si mobilita il Wwf
Sabato due volontari dell’associazione Arpec Puglia mentre passavano dalla costa della zona di Taranto si sono accorti che c'era qualcosa di strano sul fondo del mare e hanno ritrovato la carcassa della tartaruga. "La dinamica che ci pare più plausibile – spiegano  dal Wwf - è che da quanto ci hanno detto i veterinari dopo un primo esame, Gaetana sia stata colpita da un remo. Probabilmente uccisa perché ritrovata nelle reti dei pescatori, dato che spesso questi esemplari finiscono nelle nasse per mangiare il pesce. Forse a qualcuno non è andato giù che la tartaruga fosse lì e così l'hanno ammazzata con un colpo e poi legata a un sasso di tufo per nasconderla. E' un atto barbaro che il Wwf denuncia e per cui si batterà nel tentativo di scoprire i colpevoli. L'assurdo è che in quell'area non si può nemmeno pescare". Dopo il ritrovamento sono stati allertati i carabinieri, la guardia costiera e l'Asl locale che hanno recuperato la tartaruga e avviato le indagini nel tentativo di individuare gli autori dell’ignobile gesto. “Sono indignato – dichiara Rocco De Franchi, assessore all’ambiente di Taranto -. I criminali che uccidono specie protette calpestano un pezzo meraviglioso di creato e il lavoro e l’abnegazione di chi controlla, presidia e custodisce il nostro patrimonio. Non staremo a guardare, continueremo a presidiare e a lottare accanto al WWF perché la bellezza prevalga”.

TARTARUGA GAETANA
Era un esemplare femmina di Caretta caretta adulta, lunga 73 centimetri, larga 66,5 centimetri e dal peso di 51,9 chilogrammi: recuperata nel Parco Cimini a Taranto il 9 gennaio del 2017 era stata curata dai volontari e rilasciata sempre nel parco il 10 aprile del 2017 "in buone condizioni di salute". La tartaturga caretta caretta è la specie più diffusa e piccola del Mar Mediterraneo. Gli esemplari adulti possono arrivare a pesare fino a 180 kg.

#tartaruga #gaetana #wwf
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...