Moric, dopo l'incomprensione col disabile Nina contro il Molise. Ma poi le scuse

26 aprile 2016 ore 11:17, Lucia Bigozzi
Dopo la querelle sul disabile, Nina Moric è di nuovo nell’occhio del ciclone. Stavolta sui social network e in particolare su Twitter e Facebook. Cosa è successo? L’attrice, ex di Fabrizio Corona, ha postato su Twitter un cinguettìo che non è certo passato inosservato e in pochi istanti ha  sollevato un polverone di polemiche social. E’ stato sufficiente che la Moric lo postasse su Facebook e Instagram perché nei suo confronti partisse la “controffensiva” di chi, evidentemente, non ha gradito il contenuto dell’affermazione. L’attrice, in pratica ha scritto su Fb: “Quelli che offendono sui Social abitano tutti in Molise. Sì, lo penso veramente, vivo in Italia da 15 anni, per lavoro o per vacanza posso dire di essere stata ovunque, tranne che in Molise, e siccome non mi è mai successo che qualcuno mi urlasse per strada tr… put..., rifatta, gommone e anche peggio, l’unica spiegazione deve essere questa: quelli che commentano con insulti irripetibili vivono tutti in Molise. State lontani è un posto bruttissimo”. Così il pensiero della Moric che ha incassato, come peraltro prevedibile, uno “tsunami” di critiche. Un tale “tsunami” che alla fine – come riporta il quotidiano Il Giornale – l’ex modella ha corretto il tiro, anzi le parole spese nei confronti del Molise e dei suoi abitanti, con un nuovo post nel quale sottolinea di aver giocato con l’ironia. Un modo per smorzare le polemiche, anche se non sembra esserci riuscita a giudicare dal tenore dei commenti che i follower hanno continuato a postare anche di fronte alla nuova versione. E la stessa Moric deve avere colto la portata del suo “cinguettìo” perché, alla fine ha dovuto ricorrere a un post “definitivo”, una sorta di ultimo messaggio alle persone che l’hanno criticata, proprio per mettere fine al botta e risposta sui Social. 

Ecco il post di Nina Moric che spiega di non aver voluto offendere il Molise e di aver voluto comunicare l’esatto contrario: “È l’ultima volta che vi spiego un post poi basta, intendevo l’esatto contrario di quello che la stragrande maggioranza di voi ha capito, esistono delle persone che quotidianamente vengono ad insultarmi, e la cosa a me non secca neppure un po’. Mi fa sorridere la cosa, non mi importa. Perché le stesse persone quando rispondo a tono spariscono o cancellano subito i commenti, siccome di persona non mi è mai successo ho ipotizzato che tutte queste persone abitino in Molise (visto che non ci sono mai stata ). Ma secondo qualcuno questa è una cosa possibile? Cioè secondo voi ero seria? Ce l’avevo con i leoni da tastiera, che insultano dietro ad un Pc, un telefono o un tablet. Mica con una regione descritta anzi spesso come una delle più tranquille d’Italia. Io sono fatta così ironizzo e scherzo chi mi segue da qualche anno su Instagram lo sa, non ho mai intenzione di offendere nessuno, non faccio discriminazioni territoriali, razziali, sessuali. Gli unici che mi stanno sulle palle sono i bigotti, i finti perbenismi, gli imbecilli e i codardi e so bene anzi benissimo che non hanno né età né razza né regione. Ce ne sono dappertutto. Che poi per quanto è piccolo il Molise, fidatevi che tutti quelli che scrivono insulti, nemmeno possono starci, per ragioni di spazio”. Sarà finita qui? Occhio ai social… 

Un caso che richiama un’altra polemica tra l’ex modella e un suo fan disabile Manuel, in diretta tv dalla D’Urso. Il ragazzo avrebbe chiesto una foto autografata all’ex modella ma poi tra i due era nata una querelle andata avanti anche in questo caso sui social, fino a quando la Moric che aveva rivolto offese al disabile lo incontrò per chiarire l’episodio anche perché nel frattempo si era scoperto che i suoi profili era stati “violati” da un hacker. Caso chiuso, tutto risolto. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...