Flavio Insinna distrutto, attacco e difesa su Facebook: "Chiedo scusa. Ma..."

26 maggio 2017 ore 10:24, intelligo
Flavio Insinna non ci dormiva più la notte. E ha aperto Facebook per postare il suo messaggio che dà voce alle scuse dopo le polemiche sui video mandati in onda da Striscia la Notizia dopo lui riempe di insulti partecipanti della trasmissione Affari tuoi, autori e così via. “Mi spiace e chiedo scusa a tutti, senza se e senza inutili ma”: inizia così il post su Facebook pubblicato all’una di notte. Il riferimento forse alla signora valdostana definita come ‘nana di m***a, e che forse sporgerà querela può essere rintracciato in questo passaggio delle sue scuse: “Odio i toni beceri ma poi sono un fenomeno a usarli. È successo tante volte (mi sono sempre scusato), potrebbe
Flavio Insinna distrutto, attacco e difesa su Facebook: 'Chiedo scusa. Ma...'
accadere ancora". E' dispiaciuto profondamente, ma afferma: "Sono sempre io, nel bene e nel male. Sul lavoro sono pignolo, ossessivo, incessante. E so distruggere in un istante tutto il bello che ho costruito fino a un attimo prima. Sono bravissimo a passare subito dalla parte del torto”. Ma le scuse sono rivolte anche "a chi ha fornito immagini dal Teatro delle Vittorie e registrazioni audio prese dalle scale, fra i camerini e le nostre stanze. Sì, voglio davvero scusarmi anche con chi ha tradito la mia fiducia perché, purtroppo senza volerlo, li ho costretti a dare il peggio di loro stessi. Quasi quanto me. Mi spiace davvero" dice il conduttore, tirando in ballo chi si è vendicato così forse contro i suoi scatti d'ira e i suoi sfoghi sopra le righe. 

E infatti sottolinea gli aspetti negativi di certi prodotti televisivi, per lui si tratta di tutta "pornografia televisiva con filmatini e vendetta incorporata sia fatta per cercare qualche straccio di punto di ascolto in più. Adesso però siamo saliti, anzi scesi di livello. Gli insulti, l’odio, i filmati rubati dal buco della serratura sono soltanto contro di me. Odio allo stato puro".
Non vuole però lasciare quel mondo. Si intuisce da come conclude la lettera. Lui alla televisione non rinuncia, vuole andare avanti e avverte tutti: “Chi crede di distruggermi, mi ha in realtà fatto un grande regalo: la libertà. La libertà di essere ai vostri e ai miei occhi semplicemente una persona. Ah, una cosa che non potete sapere, i miei amici sì, è che un minuto dopo la sfuriata sono il primo ad essere mortificato, il primo a tornare indietro per chiedere scusa: "Daje! Domani faremo tutti meglio. Io per primo. Grazie a tutti. Buonanotte".
Parole di un uomo la cui immagine è stata distrutta ma che reagisce, lotta, non sembra mollare. Sicuramente si sarà fatto anche un'idea su chi gli ha teso una trappola tanto bassa, ma al momento decide di farlo in colpa evitando di accusarlo direttamente. 

#insinna #affari tuoi #striscialanotizia #scuse #facebook

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...