150 capi di bestiame come dote per sposare la figlia di Obama

27 maggio 2015, intelligo
La proposta a Barack Obama è arrivata direttamente dal Kenya, terra d’origine della sua famiglia per parte di padre e dunque terra di origine del nonno della figlia del Presidente statunitense.

150 capi di bestiame come dote per sposare la figlia di Obama
Settanta montoni, trenta capre e cinquanta mucche
in cambio della mano di Malia Ann, secondogenita di Barack, non ancora diciassettenne. Per un totale di centocinquanta capi di bestiame. 

"Mi interesso a lei fin dal 2008", ha spiegato al quotidiano The Nairobian l’offerente, Felix Kiprono, di professione avvocato. "Dopo di allora non sono più uscito con alcun’altra ragazza, e ho promesso di restarle fedele. Ho confessato tutto alla mia famiglia, e loro si sono detti pronti ad aiutarmi", ha precisato. 

Bisognerà dunque lavorare sulla dote entro il prossimo luglio, quando Obama per la prima volta visiterà il Paese africano in veste ufficiale. Pure Malia, la sorella minore Sasha e la `first lady´ Michelle saranno in Kenya, e Felix intende cogliere al volo l’occasione.

"La gente potrebbe credere che io sono interessato ai loro soldi, ma non è così, non è il caso mio", ha assicurato.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...