Sposa in ritardo, prete abbandona l'altare. Ma di stravaganze in Chiesa se ne erano già viste...

28 luglio 2015, Americo Mascarucci
Ricordate il celebre film “Se Scappi ti Sposo”? No, tranquilli qui non c’entra nulla Julia Roberts, e nessuna sposa ha mollato il promesso sull’altare o viceversa. 

Sposa in ritardo, prete abbandona l'altare. Ma di stravaganze in Chiesa se ne erano già viste...
Stavolta a darsela a gambe è stato niente meno che il prete.
E’ accaduto a Ostia nella Chiesa di San Nicola di Bari. Colpa sembra dell’eccessivo ritardo della sposa nell’arrivare in Chiesa, un ritardo di circa trenta minuti, che ha spinto il celebrante ad andarsene. Così quando gli sposi sono arrivati sull’altare non hanno trovato nessuno a celebrare il rito nuziale. 

La cerimonia si è potuta svolgere soltanto grazie al parroco della Chiesa che, vista la situazione, ha accettato di sostituire il prete fuggiasco. Alla fine il matrimonio è stato celebrato con oltre due ore di ritardo. Secondo il racconto dei testimoni, la sposa avrebbe ritardato l’arrivo in Chiesa di circa mezz’ora senza avvisare né lo sposo, né gli invitati che ad un certo punto si sono spazientiti. Anche il prete, che allontanatosi dall’altare si è tolto gli abati sacri e se ne è andato. 

In realtà come poi il sacerdote ha chiarito, la “fuga” non è stata affatto un gesto di protesta, ma una necessità, perché a causa dell’eccessivo ritardo rischiava di dover rinviare un impegno successivo. Prima di lasciare il luogo della cerimonia ha però informato il parroco, spiegandogli la situazione e ottenendo da questo la garanzia che avrebbe provveduto lui a celebrare le nozze. 

Tuttavia il parroco a sua volta era impegnato da un’altra parte e quindi è arrivato in Chiesa in netto ritardo rispetto all’orario prestabilito (come detto già posticipato di mezz’ora per l’assenza della sposa). Insomma tutto è bene quel che finisce bene, però occhio ai ritardi.

La vicenda tuttavia consente di ricordare altri precedenti illustri che hanno avuto per protagonisti non tanto gli sposi quanto i celebranti stessi. Preti che celebrano le nozze al ritmo dei Ricchi e Poveri, altri che citano i versi di Tiziano Ferro, altri ancora che si presentano con look da divi del rock, con il trucco, i capelli mesciati, gli orecchini, i tatuaggi in bella vista; insomma fra tante stravaganze, il matrimonio rischia di essere davvero “fuori dal comune”. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...