Non solo donne, anche lui ha "le cose sue" con la sindrome premestruale maschile

28 novembre 2015 ore 8:08, Andrea De Angelis
Non solo donne, anche lui ha 'le cose sue' con la sindrome premestruale maschile
Quante volte gli uomini ironizzano sul ciclo mestruale delle donne?
"Ah, oggi meglio non parlarle, figurati...", "Che vuoi farci, è intrattabile", "Quand'è così meglio ignorarla". E come non ricordare la barzelletta su Totti: Francesco e Ilary vanno al mare, Totti dice a Ilary di farsi il bagno insieme a lui ma lei risponde: "no non posso, ho le cose mie" e lui pronto: "non ti preoccupare te le tengo io". Insomma, chi più ne ha più ne metta, ma ora è arrivato il momento in cui le donne potranno finalmente rifarsi

Ogni donna sa quanti sintomi derivano dalla sindrome premestruale, per la maggior parte decisamente negativi. Bene, secondo un sondaggio anche gli uomini ne soffrirebbero. Certo, non si può parlare di vere e proprie avvisaglie, ma della cosiddetta "Irritable Male Syndrome", per la quale, a causa degli sbalzi ormonali, gli uomini diventerebbero irascibili e nervosi. Proprio come le donne.
Stando a quando emerso da un sondaggio inglese, condotto dal sito Vouchrcloud.com su 2412 persone, almeno il 26% degli uomini intervistati sarebbe convinto di soffrire dei sintomi del "ciclo maschile" ogni mese. 
Se il 33% delle donne ascoltate per lo studio non crede all'esistenza di questa sindrome, il 43% ha ammesso di aiutare il proprio partner ad affrontare quel periodo. Tra i sintomi rilevati dagli uomini ci sono l'irritabilità (per il 56%), un'insolita stanchezza (per il 51%), un aumento dell'appetito (per il 47%), mentre il 43% ha detto di sentirsi più sensibile ed emotivo in quel periodo.
Insomma, i numeri sono davvero importanti e vanno al di là di una mera suggestione. 

A rafforzare questa ipotesi è il terapista Jed Diamond, autore del libro "The Irritable Male Syndrome". "La IMS è uno stato di ipersensibilità, ansia, frustrazione e rabbia che può presentarsi negli uomini ed è associato ad alcuni cambiamenti biochimici, alle fluttuazioni ormonali, al livello di stress", ha spiegato "La parola 'ormonale' è sempre stata associata alle donne, ma lo dice la scienza: gli uomini hanno dei cicli ormonali così come le donne". Un esempio? "I livelli di testosterone sono alti al mattino e più bassi di notte". Secondo il terapeuta, gli stessi uomini, le donne e perfino i medici rigetterebbero l'ipotesi dell'esistenza di questa sindrome: colpa di alcuni preconcetti, che sarebbe ora di mettere da parte.


caricamento in corso...
caricamento in corso...