Wi-fi a intermittenza, è colpa del Natale: la connessione si salva così

03 dicembre 2015 ore 7:10, Andrea De Angelis
Wi-fi a intermittenza, è colpa del Natale: la connessione si salva così
Ci sono tradizioni che non si possono toccare.
Il presepe innanzitutto, negli anni sostituito (purtroppo, aggiungiamo noi) dall'albero, che comunque è simbolo di una delle feste religiose più importanti del pianeta. Un albero senza palline non è degno di questo nome e lo stesso vale ovviamente per le luci. Guai a decorarlo senza illuminazioni, sembrerebbe un qualcosa di rotto. Addirittura insignificante. Così le luci si moltiplicano, così come i loro effetti che si possono scegliere spingendo un semplice pulsante. 

Insomma, il Natale senza luci non è Natale. Del resto la nascita presuppone che venga messo in soffitta il concetto di buio. Ma nel XXI secolo, tempo di connessione ad internet e telecomunicazioni, non si può rinunciare un solo giorno (figuriamoci per tutto il tempo delle feste) al WiFi. In casa, ormai, lo hanno la maggior parte degli italiani ed è uno strumento necessario, addirittura "bisogno primario" per quasi un abitante dello Stivale su due. 
L'allarme, però, arriva dall'Inghilterra: le luci dell'albero potrebbero creare problemi alla connessione. È uno degli avvertimenti lanciati dall'Ofcom, l'autorità britannica delle comunicazioni, in occasione della presentazione di un'applicazione che permette ai consumatori di verificare la velocità della connessione alla rete, a casa o in ufficio.
In base a un'indagine dell'Authority solo nel Regno Unito ci sono 6 milioni di case e uffici in cui la connessione Wi-Fi non è veloce come dovrebbe. Per questo l'Ofcom ha lanciato per i consumatori britannici il Wi-Fi Checker (per iOS e Android) che permette di fare un check up veloce della qualità della connessione, a casa o in ufficio. Se vengono riscontrati problemi di connettività l'app suggerisce agli utenti alcuni cambiamenti, ad esempio un diverso posizionamento del router.
Sono tanti i dispositivi che possono interferire col Wi-Fi, sottolinea l'Ofcom, dal forno a microonde ad una semplice lampada. Comprese, dunque, le luci dell'albero che stanno per accendersi in milioni di case. 

La ricerca, in realtà, mostra come in Inghilterra ci sia un miglioramento dell'uso della banda ultra-larga, ma il dato più curioso è sicuramente la messa in guardia dai  problemi che potrebbero verificarsi durante il periodo natalizio. Secondo l'Ofcom la situazione si può migliorare piazzando un ponte wireless che aiuti la diffusione del segnale o spostando il router in un posto più aperto e ad una distanza di circa tre metri dalle altre fonti. Albero compreso. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...