Flavio Insinna in politica, "doppia faccia" funziona in Parlamento

30 maggio 2017 ore 12:44, Americo Mascarucci
Flavio Insinna scende in politica. Di ufficiale non c’è nulla ma a giudicare dalle dichiarazioni del conduttore il suo sembra essere tanto un invito ad essere "chiamato in servizio". Dopo la puntata di Carta Bianca, programma di Bianca Berlinguer in cui il conduttore di Affari Tuoi fu benedetto come "icona della sinistra" per le sue posizioni in favore dell’accoglienza e per la giustizia sociale, ora Insinna non esclude un impegno diretto alle prossime elrzioni politiche. Se qualcuno lo cercherà e gli proporrà la candidatura, potrebbe non rifiutarla affatto.
Flavio Insinna in politica, 'doppia faccia' funziona in Parlamento

L'INTERVISTA - Il conduttore e attore ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera, la prima dopo la bufera scatenata dai fuorionda immortalati da Striscia la Notizia in cui insulta i concorrenti e i collaboratori del programma dei pacchi. Sotto accusa sono finite soprattutto alcune frasi rivolte ad una concorrente definita "nana di m…". 
Insinna ammette di essere attratto dalla politica e dice: "Mettiamola così. All'indomani di quel mio intervento su RaiTre, avrei avuto solo l'imbarazzo di decidere con chi candidarmi. Non le faccio nomi, ovviamente. Ma le basti sapere che potevo scegliere di qua o di là, di sopra o di sotto". Lui però fino ad oggi di candidarsi non ne voleva sapere, ma dopo l’attacco di Striscia, adesso il No categorico sembra aver lasciato il passo al "vedremo". Insinna aggiunge ancora: "Adesso, con la campagna di odio che sto subendo, le rispondo che invece potrei pensarci. Non ho problemi a chiudere per sempre con la tv. Un giorno, tra molti anni, racconterò anche le mille proposte rifiutate. Avessi accettato tutto sarei più ricco, ma senz'altro più infelice. Con una cosa, però, non voglio e non posso chiudere. E questa cosa è il lasciare, nel mio piccolo, un mondo più pulito di come l'ho trovato".
E naturalmente c’è chi fa notare come Insinna in politica tutto sommato non farebbe che testimoniare come a migliore arte del politico sia proprio quella di possedere la "doppia faccia". Del resto il conduttore ha dimostrato di possedere due facce; una mostrata in pubblico, l'altra invece dietro le quinte. La prima è quella del vip capace di farsi amare mostrando il suo volto bonario, simpatico, spiritoso, accogliente, inclusivo, pronto anche a commuoversi all'occorrenza: la seconda è quella del vip bravo invece a farsi odiare a "microfoni spenti" assumendo un atteggiamento completamente diverso da quello offerto alle telecamere. Ma chi sarà pronto ad offrire una candidatura ad Insinna dopo quanto trasmesso da Striscia? E soprattutto, gli elettori saranno pronti a votarlo? Mai dire mai, ma certo è che la stragrande maggioranza dei volti noti ha già dovuto constatare a proprie spese quanto sia diverso il consenso auditel da quello delle urne elettorali. 

#insinna #fuorionda #striscia

caricamento in corso...
caricamento in corso...