17 siti falsi Enel: è allerta massima contro le truffe

31 luglio 2015, Luca Lippi
17 siti falsi Enel: è allerta massima contro le truffe
In questo periodo, soprattutto in funzione del fatto che sparirà la maggior tutela dal primo gennaio, cioè tutte le tariffe saranno liberalizzate a mercato libero, saremo invasi di chiamate da improbabili call center e soprattutto sollecitazioni via internet per scegliere tariffe.

A parte l’attenzione a non cedere superficialmente alle tecniche di vendita che sono spesso architettate per vendere qualcosa che è tutt’altro che conveniente, soprattutto verificare l’autenticità dell’interlocutore, sia esso una voce registrata sia un messaggio “privato” in posta elettronica.

A tale proposito la polizia postale è già al lavoro per proteggere la cittadinanza, ed è dell’ultima ora la notizia che sono stati chiusi 17 falsi siti web di Enel.

La truffa consisteva nell’invio di e-mail, apparentemente spedite dalla società Enel Spa, nelle quali era contenuto un link in cui erano presenti i dettagli della bolletta per la fornitura elettrica. Una volta cliccato sul collegamento, si accedeva a un falso sito web dal quale era possibile scaricare la fattura. In realtà, cliccando sull’icona indicata si scaricava un virus. La polizia postale ha spiegato che i siti web erano ben costruiti e che alcuni erano attestati su server situati in Turchia e in Russia; tra le vittime privati cittadini e soggetti pubblici.

La lista dei falsi siti web fino ad ora individuati è la seguente:
 enel24.net, 
enel24.org, 
enelservizio.com, 
enelservizio.net, 
enel24.com, 
enel-elettrico.org, 
enel-elettrico.com, 
enel-elettrico.net, 
enelelettrico.org, 
enelelettrico.com, 
enelelettrico.net, 
enel-italia24.net, 
enel-italia24.com, 
enelitalia-servizio.net, 
enelitalia-servizio.org, 
enelitalia-servizio.com, 
enelitalia.net.

Seguiamo con attenzione gli sviluppi

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...