Appendino, boom su Facebook per un maxi-licenziamento: ma è un fake

04 luglio 2016 ore 21:40, Micaela Del Monte
"In una settimana Appendino ha licenziato 3 mila dirigenti inutili facendo risparmiare oltre 3 miliardi al Comune. Ha fatto più lei in una settimana che Fassino cinque anni". Questo è quanto riporta un post Facebook pubblicato lo scorso 2 luglio, post che, oltre ad essere diventato virale, è assolutamente un fake. Il post è stato talmente tanto condiviso che è finito, lateralmente, anche nella discussione della direzione nazionale del Pd, citato da Renzi, a proposito dell'analisi sul voto dei ballottaggi.


Nel giro di pochi giorni infatti sono stati quasi 3 mila i like e 15 mila le condivisioni, ma quello che riporta il post è assolutamente una bufala. Primo perché il Comune di Torino, per quanto grande, non registra certo 3000 dirigenti (ma 150). E' vero che la neo sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha annunciato di volere tagliare il 30% dei dirigenti di nomina fiduciaria e dei portaborse, ma è altrettanto evidente che i numeri non possano essere quelli citati dalla pagina. Oltre tutto il nuovo sindaco del capoluogo piemontese non avrebbe avuto il tempo tecnico per mettere a segno una tale operazione. 

La pagina Cambiare l'Italia è solita mettere in circolo questo tipo di "notizie": il giorno prima della pubblicazione della notizia-bufala dell’Appendino è stato pubblicato un post con l’hashtag #iostocongavino. Gavino sarebbe un sardo di 50 anni a cui Equitalia ha pignorato la casa perché non ha pagato due rate del mutuo. Peccato che (ed in pochi se ne sono accorti) l’immagine del povero Gavino sia quella di Adolf Hitler senza baffi. Anche in questo caso 107 commenti e 486 condivisioni.

Il 29 giugno Cambiare l’Italia ha pubblicato un’immagine con la scritta “Alla Camera con il solo voto contrario del M5S è passato un emendamento che consente di esportare in Cina i cani randagi per uso alimentare”. Questo fake è stato più apprezzato: 461 commenti ( a dire il vero tra feroci critiche al Pd alcuni questa volta in molti hanno colto la bufala) e 13.721 condivisioni. Pochi minuti fa è stato pubblicato un altro post: “I Piddini su Facebook sono dei creduloni e basta, non come noi del movimento!!” e sotto l’immagine di un bufalo ed il vademecum del piddino perfetto che non verifica mai la fonte e condivide tutto ma proprio tutto. Inoltre “se una cosa ti sembra strana condividila subito prima di farti fregare dai dubbi, se c’è scritto censurata dalla tv è vero per forza, se l’ha condivisa uno in gamba la notizia è confermata, se il post parla male di uno che detesti, condividi perché anche se non fosse vero, se l’è meritato lo stesso”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...