Bianco, rosso e addio ictus: un uovo al giorno riduce rischio

05 novembre 2016 ore 23:59, Andrea De Angelis
Per chi ancora si sta chiedendo se sia nato prima l'uovo o la gallina, abbiamo una notizia da dare: lasciate perdere. Ma non le uova, sia chiaro! Perché le loro proprietà benefiche sono ormai note e addirittura se ne scoprono di nuove. 

Avete presente il detto: "Una mela al giorno leva il medico di torno"? Bene, continuate a mangiarla. Rossa, verde, gialla, come preferite. Ma ora potrete integrare la nota affermazione con un altro alimento meno tondo e più piccolo: proprio l'uovo!

Bianco, rosso e addio ictus: un uovo al giorno riduce rischio

Il prezioso alimento potrebbe infatti essere (il condizionale, come sempre, è d'obbligo) un'arma in più contro l'ictus. Il loro consumo, fino ad una al giorno, ne ridurrebbe il rischio del 12%. A sostenerlo uno studio dell'EpidStat Institute di Ann Arbor, nel Michigan, pubblicato sulla rivista Journal of the American college of nutrition.
Secondo i risultati della ricerca il consumo di uova, fino a una al giorno, non è associato a problemi coronaici, mentre è legato a una riduzione del rischio. Questi risultati provengono da una revisione sistematica e una meta-analisi di studi tra il 1982 e il 2015, in cui sono state valutate le relazioni tra l'assunzione di uova e malattie delle coronarie in 276mila persone e il loro consumo e l'ictus in 308mila.

Inoltre, come spiega un recente studio come spiega uno studio condotto dal prof. Martin O’Donnell della McMaster university di Hamilton in Canada, in collaborazione con gli scienziati  della HRB-Clinical Research Facility di Glway in Irlanda, l'ictus si può prevenire nella maggior parte dei casi. Nello specifico questa ricerca, condotta su un campione di circa 27 mila persone in tutto il mondo, ha mostrato che sono 10 i fattori di rischio legati allo stile di vita ed alla salute e che eliminandoli (perché quasi tutti modificabili) è possibile allontanare lo spettro della patologia.

Questa la tabella emersa:
- Eliminazione ipertensione: -48% rischi ictus
- Inattività fisica: -36%
- Grassi nel sangue: -27%
- Cattiva alimentazione: -23%
- Obesità: -19%
- Fumo -12%
- Cardiopatie: -9%
- Stress: -6%
- Alcol: -6%
- Diabete: -4%
caricamento in corso...
caricamento in corso...