"Basta cellulare, non siamo in televisione". Servillo furioso rimprovera spettatore

06 febbraio 2017 ore 10:48, Americo Mascarucci
"Abbiamo finito con questo #cellulare? Qui ci sono persone vere, non è la televisione". Non si tratta in questo caso della maestra che sgrida l'alunno che sta chattando durante la lezione. Stavolta la ramanzina è avvenuta in teatro e l'autore è Toni #Servillo che non stava però recitando. Tutto straordinariamente vero.
E' avvenuto durante lo spettacolo teatrale "Elvira" e a beccarsi il rimprovero è stato uno #spettatore seduto in prima fila, evidentemente più interessato a chattare con gli amici piuttosto che a seguire lo spettacolo. 
L'attore campano ha così perso la pazienza al punto da interrompere lo spettacolo per qualche minuto, scendere dal palco recarsi di fronte al telespettatore e dirgli:
"Abbiamo finito con questo cellulare? Qui ci sono persone vere, non è la televisione. Ricominciamo da quando Elvira entra correndo, grazie".
'Basta cellulare, non siamo in televisione'. Servillo furioso rimprovera spettatore

Il pubblico applaude fra l'imbarazzo dello spettatore che forse non si sarebbe mai aspettato una reazione così dura da parte di Servillo. 
Tuttavia va detto che usare gli smartphone al cinema o a teatro durante un film o uno spettacolo  va detto è un'abitudine purtroppo consolidata al punto che spesso ci si chiede che senso abbia pagare un biglietto se poi si passa la stragrande maggioranza del tempo collegati sullo smartphone per guardare ciò che gli amici hanno pubblicato su Facebook o quello che scrivono su Whatsapp. 
Per un attore è però fastidioso vedere uno o più spettatori del tutto disinteressati ad una propria performance oltretutto se si è seduti in prima fila. 
Chissà se la prossima volta lo spettatore "incriminato", dopo la figuraccia ricevuta in pubblico, avrà la bontà di spegnere il cellulare o quanto meno di non sedersi nelle prime file?
Occhio quindi perché anche altri attori potrebbero seguire l'esempio di Servillo. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...