Caso Coca Cola ritirata, i sintomi da troppi solfiti e le polemiche

06 giugno 2017 ore 13:26, intelligo
Il ritiro dal commercio di migliaia di bottiglie di Coca Cola disposto dal Ministero della Salute (ha ordinato il richiamo di quello contrassegnato dal codice 170329863M con data di scadenza al 28 settembre 2017) crea polemiche e riaccende il dibattito. I guai per un lotto di prodotto che contiene livelli troppo concentrati di caffeina, acido fosforico e solfiti ha provocato subito le reazioni del caso. 
Molto duro il commento del dirigente della Ugl Agroalimentare Ciro De Vita che, commentando la notizia, dichiara: "Sono anni che denunciamo la mancanza di una seria formazione degli addetti alle linee di produzione e la poco trasparente gestione delle relazioni con le organizzazioni sindacali da parte della Coca Cola Hbc di Marcianise, oggi purtroppo i nodi vengono al pettine”.
Caso Coca Cola ritirata, i sintomi da troppi solfiti e le polemiche
Per De Vita "le non conformità produttive sono circostanze che possono verificarsi con rarissima frequenza e probabilità all'interno di un Sistema produttivo ad alta efficienza, al fine di ottenere un’attenzione costante c'è bisogno di personale altamente qualificato sulle postazioni cosiddette sensibili, nonché di manager che abbiano grandissime esperienze". Politiche aziendali, linee di produzione, sovraccarichi lavorativi avrebbero fatto il resto rischiando di abbassare il livello di attenzione "non certo per negligenza degli addetti" secondo il sindacalista "ma per un risparmio di risorse umane messo in atto da parte dell'azienda che ha focalizzato la sua attenzione soltanto sul cosiddetto costo cassa. La terzializzazione dei servizi ha aperto le porte a nuovi soggetti, incapaci di fornire una formazione appropriata, i quali hanno fornito personale senza esperienza nel settore". 

EFFETTI: In alcuni individui la presenza di queste sostanze denunciate potrebbe provocare manifestazioni allergiche varie, come asma ed orticaria. Il contenuto delle bottiglie ritirate presenta un sapore sgradevole, risulta denso e con livelli concentrati di acido fosforico, solfiti e caffeina che rischiano di danneggiare il corpo, provocando una reazione allergica evidente. D'altronde i solfiti sono conservanti chimici. Si aggiungono agli alimenti trasformati per aumentare la loro durata di inutilizzo e perfino ad alcuni farmaci per tenerli stabili. 

SINTOMI DA ALLERGIA DA SOLFITO: I sintomi Importanti della solfito-sensibilità includono quanto segue:

Sintomi Digestivi - diarrea, grappe di stomaco, vomitare e nausea
Sintomi di Interfaccia - rossi e interfaccia che prude, eruzioni ed alveari
Sintomi Respiratori - ansando, difficoltà che respira, tosse, tenuta del torace
Ansia, pallore e debolezza
Shock anafilattico - molto raramente, un'eccezione


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...