Come superman: dall'Australia arriva l'occhio bionico

06 maggio 2015, Marta Moriconi
Come superman: dall'Australia arriva l'occhio bionico
Come superman. E' stato creato l'occhio bionico ed è stato testato sull'uomo. Quella che si prospetta come una vera e propria rivoluzione 
portata avanti da un gruppo di ricercatori australiani della Monash University di Melbourne, potrebbe migliorare la vita di tante persone, e chissà un giorno anche di quelle non vedenti...

E' austrialiano questo super-occhio e verrà sperimentato sull'uomo nel 2016, con tutta la sua innovazione: è capace di comunicare con il cervello attraverso immagini trasmesse da una telecamera posta su occhiali speciali.

La "trasmissione-video" funziona così: trasmette a chip di ceramica via wireless alla massa celebrale quanto lui registra e vede. E' già stato sperimentato e il prototipo funziona! 
E' incredibile come gli scienziati siano riusciti a permettere ai dati visivi registrati dalla cinecamera di comunicare con i chip di ceramica impiantati chirurgicamente nella corteccia cerebrale. 

Alla fine non servirà che mettersi un paio di occhiali per correggere al meglio la propria vista che diventerà così bionica. 

Ora  sarà da decidere come programmare il meccanismo in modo da selezionare e decidere le immagini da proporre e quelle da scartare. Si pensa allora a degli elettrodi nel cervello con un software capace di selezionare le informazioni importanti e tradurle per il soggetto utilizzatore. 

Il sistema funziona con un "formato di punti" che verrà provato su persone vedenti usando occhiali di realtà virtuale. 

"L'idea è di tagliar fuori la parte confusa o non necessaria nell'immagine e presentare solo l'informazione importante", ha spiegato Jeffrey Rosenfeld, dell'Istituto di Ingegneria Medica della Monash University, che poi aggiunge: "E' possibile impiantare diversi tasselli, in modo da contare su diverse centinaia di elettrodi. Più saranno gli elettrodi, più dettagliata sarà l'immagine".
caricamento in corso...
caricamento in corso...