Tassa a sorpresa, dal 2018 10cent a sacchetto per pesare frutta e verdura

06 ottobre 2017 ore 10:38, Micaela Del Monte
Imbustare e pesare la frutta e la verdura al supermercato dal 1 gennaio costerà 10 centesimi. Già dal 2011 chi vuole utilizzare i sacchetti della spesa in qualsiasi supermercato li debba pagare e già questa decisione era piaciuta poco ai consumatori che da un giorno all’altro si sono visti obbligati a pagare per imbustare la spesa nei nuovi sacchetti ecologici.

Tassa a sorpresa, dal 2018 10cent a sacchetto per pesare frutta e verdura
La tassa occulta, come scrive ItaliaOggi, è inserita tra le pieghe del decreto Mezzogiorno e il merito, o la colpa, è del decreto 91/2017 disposizioni urgenti in materia di crescita economica, approvato il 1 agosto 2017 alla Camera dei Deputati nuovi sacchetti bio per frutta e verdura dovranno essere prodotti con un contenuto minimo di materia prima rinnovabile del 40% e, come le classiche shopper bio che si richiedono alla cassa per riporre la spesa, saranno a pagamento. Soldi, che verranno incassati in prima battuta dai supermercati e dai negozi, ma che alla fine torneranno allo Stato sotto forma di Iva o imposta sul reddito.

"Non si può ovviamente utilizzare lo stesso sacchetto per più prodotti perché ognuno ha un prezzo diverso - ricorda ItaliaOggi - Perciò se la spesa riguarda mele, carote, pomodori, insalata e pesche occorreranno cinque sacchetti e il consumatore pagherà cinque volte". Dal primo gennaio quindi nei punti vendita potranno essere utilizzate solo le borse biodegradabili con un contenuto di materia prima rinnovabile non inferiore al 40%, dal 2020 questo tasso salirà al 50% e dal 2021 al 60%. Lo stesso vale per i sacchetti ultraleggeri riservati a frutta e verdura. I costi degli uni e degli altri, dovendo essere prodotti con materie prime più onerose, ricadranno sui consumatori.

Ebbene dal 2018 scatta l’obbligo di utilizzare materiale biodegradabile anche per questi sacchetti con una multa che può andare dai 2500 euro ai 100mila euro per coloro, supermercati e negozi, che non si adegueranno.
caricamento in corso...
caricamento in corso...