Nuova gaffe targata Di Maio. Battisti? Stragismo e non anni di piombo

06 ottobre 2017 ore 11:48, intelligo
Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle per carenza di sfidanti all'altezza, è ricaduto in una gaffe. Stavolta non si tratta del congiuntivo, o di un "certo Boneschi, che dopo un giorno in Parlamento, riceve 3.108 euro al mese di vitalizio" (peccato che  l'avvocato e militante per lungo tempo nel Partito Radicale, era morto a ottobre del 2016). Stavolta la gaffe è su Cesare Battisti: "Giustizia per gli anni dello stragismo" avrebbe detto il vicepresidente della Camera e candidato premier del Movimento 5 Stelle, sull'arresto di Cesare Battisti, fermato dalla polizia stradale brasiliana al confine con la Bolivia.
Nuova gaffe targata Di Maio. Battisti? Stragismo e non anni di piombo

La sua dichirazione è stata questa: "Sono anni che le famiglie delle vittime chiedono giustizia, così come a chiedere giustizia è l'Italia intera, profondamente ferita dagli anni dello stragismo. Ora non si perda altro tempo, il governo si adoperi con ogni mezzo affinché Battisti, tutt'ora latitante, sconti la sua pena nel nostro paese" ha aggiunto. Ma gli omicidi commessi da Battisti sono stati commessi durante gli anni di piombo. Le stragi di matrice neofascista commesse in Italia da quella di Banca dell'Agricoltura in piazza Fontana a Milano nel 1969 fino alla bomba alla stazione di Bologna nel 1980, sono un'altra cosa ancora. Ma non è la prima volta del gaffeur Di Maio:

DA MASTELLA A CICCIOLINA: Ad ogni modo la battaglia M5s sui vitalizzi va avanti e non si ferma. Nella sua video conferenza Di Maio passa da Clemente Mastella con i suoi 6.939 euro mensili a Ilona Staller con i suoi 2.231. Ma è lungo l'elenco degli ex politici citati da Di Maio che punta l’indice contro "Scajola, Taormina e Laboccetta ma anche Vittorio Sgarbi, Ombretta Colli o Eugenio Scalfari che ci fa la morale" . Poi aggiunge "La battaglia per far saltare i vitalizi e pensioni a settembre non si ferma. A usufruire dei primi sono 2.600 parlamentari e 200 di essi beneficiano di più vitalizi per un costo per gli italiani di 215 milioni di euro l'anno". E qui spunta il nome di  Luca Boneschi e la conseguente gaffe.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...