Di nuovo Alba Parietti Vs Barbara D'Urso: da "tritacarne" a "scempio della dignità"

07 febbraio 2017 ore 20:33, intelligo
Alba Parietti di nuovo contro i programmi di di Barbara D'Urso, "scempio della dignità umana”. Lo ha detto a Rai3 Tv Talk parlando della regina della domenica pomeriggio e specificando che tra loro non correrebbe buon sangue: “Non siamo per niente in buoni rapporti, perché io ho parlato molto male del suo modo di fare televisione, che io disapprovo”. Ma contano gli ascolti si sa e non è un caso che Barbarella dopo le sue puntate twitta sempre la sua felicità. 

Di nuovo Alba Parietti Vs Barbara D'Urso: da 'tritacarne' a 'scempio della dignità'

RISPOSTA DI BARBARA D'URSO 
"Ieri grazie a voi un altro boom di ascolti per Domenica Live! Punte del 20% di share e di 3 milioni 700 mila spettatori! 7 punti sopra il cielo! Grazie!! #domenicalive #vivalitaliavera #ilpubblicosariconoscere #auditel #grazie #colcuore ??????": è stata questa la risposta-schiaffo morale di Barbara su Instagram con tanto di hashtag d'amore al pubblico che sa riconoscere. E va bene, per le gambe più belle della tv è chiaro che la signora della tv faccia gola, d'altronde si vive di pubblicità su Mediaset, e poi con lei l'investimento vale la candela: “Perché con pochi soldi riesce a ottenere grandissimi ascolti” per Alba. Ma lo stile? Conta, a Domenica Live va in onda “lo scempio della dignità umana”, parola di Parietti e ogni riferimento ai programmi della D'Urso non è puramente casuale. 

SCREZI ANTICHI
Ma cosa c'è tra Alba e Barbara? Lo screzio è antico, risale ai tempi di Fabrizio Corona e a un intervenendo al programma di Radio24 La Zanzara dove la Parietti affermo che “Barbara d’Urso è un tritacarne, fa uno spettacolo e deve fare ascolti. E’ una cinica e brava signora della tv che porta a casa risultati ottimi con quattro soldi. Alla d’Urso non importa nulla di Corona. Chi fa la tv non ha più sentimenti, è cinico”. Poi concluse: "A me Corona fa pena, quello che stanno facendo è tutto un danno. Per Corona non manifesteresti mai, se devo manifestare vado con gli operai dell’Ilva, con chi si è fatto un culo così e ha perso il lavoro. La grazia poi si chiede per altre cose. Se volete fargli diminuire la pena ditegli di comportarsi bene in carcere e che si sappia. Tutti in carcere stanno male. Non conosco nessuno che sta bene in carcere, nemmeno quelli che ci lavorano. Uno dei lavori più duri in assoluto. Fa malissimo ad andare in tv, è andata una volta e adesso basta. Con la tv bisogna sapersi difendere, più si va in tv più diventa tutto una pagliacciata".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...