Opera d'arte coperta perché "nuda": Renzi come Berlusconi?

07 ottobre 2015, Andrea De Angelis
A Firenze ieri il premier Renzi ha ricevuto lo sceicco Mohammed Bin Zayed Al Nahyan.

Opera d'arte coperta perché 'nuda': Renzi come Berlusconi?
Il principe ereditario degli Emirati Arabi è stato accolto in piazza Signoria con i massimi onori, per ricambiare l’ospitalità di gennaio, quando Renzi volò ad Abu Dhabi. Quel vertice bilaterale andò così bene sul fronte economico, che Palazzo Chigi si mise subito al lavoro per concretizzare gli accordi commerciali.

La visita dello sceicco è stata preparata per giorni con attenzione maniacale ai dettagli. A tal punto che, per non turbare la sensibilità dell’illustre ospite, il cerimoniale di Palazzo Chigi e quello di Palazzo Vecchio hanno provveduto a coprire con un paravento (carta decorata con gigli) un nudo dell’artista Jeff Koons

Per la precisione, come riporta il Corriere.it, si tratta di Gazing Ball (Barberini Faun), calco in gesso di una scultura del periodo greco-romano, alla quale Koons ha aggiunto, in posizione di equilibrio precario, una sfera di colore azzurro e a specchio

Resta il dubbio se si sia trattato di una cautela (probabile) o di una richiesta esplicita dello sceicco (più difficile). Di certo nei Paesi arabi è normale oscurare le parti sessuali, così per non rischiare incidenti sessuali, o comunque per non creare un certo imbarazzo al vertice, si è deciso di utilizzare il paravento. 

Opera d'arte coperta perché 'nuda': Renzi come Berlusconi?
La vicenda ricorda, seppur con tutte le differenze del caso, quanto accaduto nel 2008 all'allora premier Silvio Berlusconi

La decisione di Palazzo Chigi, attribuita allora ai "tecnici dell’immagine" di Silvo Berlusconi, di coprire il seno della Verità del Tiepolo (il dipinto che abbelliva allora la sala delle conferenze stampa del governo) suscitò molte reazioni. 
Secondo i più sarcastici la decisione sarebbe stata presa per non far distrarre i giornalisti, secondo altri sarebbe stato Berlusconi in persona a chiedere di coprire il seno del dipinto. Con tutta la conseguente, facile ironia...


caricamento in corso...
caricamento in corso...