Le conigliette milf di Playboy, hot anche 30anni dopo - FOTO

08 giugno 2017 ore 12:58, Luca Lippi
“Playmate un giorno, Playmate per sempre”. Il motto di Hugh Hefner, fondatore della rivista Playboy, non poteva essere più profetico. La storia di Playboy corre attraverso le sue storiche copertine, dimostrando che la bellezza non ha età. Questo è l’ultimo progetto pubblicato dalla celebre rivista erotica: sette Playmate iconiche, protagoniste di altrettante copertine dalla fine dei anni ’70 a inizio ’90, sono tornate davanti all’obiettivo. Le modelle, a distanza di venti o trent’anni, si sono fatte immortalare dai fotografi Ben Miller e Ryan Lowry. E sembra quasi che il tempo non sia mai passato. O forse che le abbia rese ancora più belle.
La bellezza - La percezione della bellezza è soprattutto 'razionale': a sostenerlo è uno studio condotto da Aenne Brielmann e Denis Pelli, dell'università di New York. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Current Biology.
I ricercatori hanno voluto mettere alla prova due famose affermazioni del filosofo Immanuel Kant, che nel lavoro del 1764 "Osservazioni sul sentimento del bello e del sublime" e nella successiva "Critica della ragion pratica" postulò che l'esperienza della bellezza è razionale, a differenza di quella legata al piacere dei sensi, che a sua volta non può essere definita 'bella'. 
Per 'misurare' l'esperienza di bellezza, è stato chiesto a 62 persone di indicare, attraverso un'app, immagini che trovassero 'piacevoli' oppure 'neutre'. Per valutare invece i piaceri sensoriali, i partecipanti hanno assaggiato caramelle alla frutta e toccato un morbido orsacchiotto. In un secondo esperimento, i volontari hanno ripetuto lo stesso test mentre erano impegnati in un altro compito. Ciò che emerso è che la distrazione ha ridotto fortemente la percezione della bellezza: un 'immagine giudicata bella in precedenza, non era più ritenuta tale. Al contrario, la distrazione non ha avuto effetto sulla percezione delle immagini considerate non belle o neutre.
La conclusione più ovvia è che l’osservazione della bellezza senza l’alterazione di altri sensi premia l’armoniosità e l’estetica che vanno oltre il passare del tempo. Probabilmente Playboy senza volerlo ha scoperto uno dei sensi della vita? 

#playmate #Playboy #Milf #conigliette #30anni #40anni


<
>
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...