Erick Estrada diventa 'Chips' davvero: la svolta di Poncharello, a 67 anni poliziotto

08 luglio 2016 ore 16:15, Vanessa Dal Cero
Prima o poi i sogni diventano realtà. E finiscono per superare la fantasia. Così l’attore Erick Estrada, interprete dell’agente Frank “Ponch” Poncharello nella fortunata serie di telefilm CHiPs, all’età di 67 anni è finalmente diventato un vero poliziotto. Non pattuglierà le strade di Los Angeles quale agente della California Highway Patrol, insieme al suo inseparabile compagno Jon Baker nella fiction, ma andrà a rinforzare la task force di una piccola comunità in Idaho specializzata in internet crimes. D’istinto, potrebbe trattarsi del primo attore, noto per aver interpretato un poliziotto di successo in una serie TV, a diventarlo anche nella realtà.

Erick Estrada diventa 'Chips' davvero: la svolta di Poncharello, a 67 anni poliziotto
L’annuncio arriva sul profilo twitter dell’attore, con annesse foto di “Ponch” che prima presta il giuramento e, successivamente, posa in divisa sulla motocicletta d’ordinanza.
E nonostante siano passati ormai quasi quarant’anni dalla prima uscita televisiva della serie, andata in onda negli States tra il 1977 e il 1983, guardando oggi Poncharello in una divisa vera sembra un po’ di rivivere un frammento della serie cult poliziesca, in una sorta di ritorno al futuro. Erik Estrada (quello vero) presterà servizio nel dipartimento di polizia della città di St. Anthony e si occuperà, principalmente, di prevenzione di reati predatori, tramite l’utilizzo internet, specialmente contro minori. Non lo vedremo probabilmente a pattugliare strade pericolose e malfamate, vista anche l’età; piuttosto, il suo impegno sarà nel campo educativo e scolastico, come dichiarato dallo stesso attore e dal capo della polizia locale, Terry Harris; a settembre inizierà a girare per le scuole dell’Idaho promuovendo i programmi di lotta al crimine.

Poncherello non dimentica però il suo passato e, tra una foto e l’altra della sua nuova realtà, spunta un post davvero curioso. È un breve ma sentito omaggio al mitico Bud Spencer, con cui Ponch ha lavorato a Miami e Costa Rica, corredato - in un retweet - da una foto tratta dalla serie Detective Extralarge che vede il povero Ponch alle prese con un Bud Spencer piuttosto arrabbiato. Un ricordo, insomma, all’insegna del sense of humor e della simpatia tipica di Poncherello che, di certo, non gli verrà a mancare nemmeno nella vita “reale” di poliziotto.

caricamento in corso...
caricamento in corso...