Adele al top con l'aiutino curdo? L'accusa è di plagio. Il VIDEO confronto

09 dicembre 2015 ore 11:37, Andrea De Angelis
Adele al top con l'aiutino curdo? L'accusa è di plagio. Il VIDEO confronto
Il successo di Adele è di fama planetaria e il suo nuovo album, "25", si trova in testa alle classifiche mondiali.
Un trionfo ampiamente previsto, che è stato preceduto anche da simpatici lanci pubblicitari come quello che l'ha vista imitatrice di se stessa ai provini di una trasmissione televisiva. 

Come capita ai big, non mancano però gli imprevisti. Tra i principali le accuse di plagio che puntuali arrivano anche per la fuoriclasse britannica. L'artista ventisettenne avrebbe infatti copiato (questa l'accusa) la traccia numero nove del disco, "Million years ago", che ha delle somiglianze con "Acilara Tutunmak" ("Aggrappato al dolore"), del cantante turco Ahmet Kaya.
Registrata nel 1985 (prima ancora che Adele nascesse), la canzone di Kaya è in lingua curda. Una scelta simbolica, come scrive HuffPost France, che il cantante turco prese in polemica con il suo paese, impegnato nella guerra contro il popolo curdo. Decisione che gli costò l'esilio in Francia, dove morì nel 2000.
"Non credo che una persona in cima al mondo si abbasserebbe a fare una cosa del genere. Ma se lo ha fatto consapevolmente, allora questo sarebbe il furto", ha dichiarato la vedova del cantante, Kaya Gülten, al tabloid Posta.
Di fatto si tratterebbe, dunque, di uno dei canti patriottici dei curdi. Un brano noto, che fa parte della storia di questa minoranza. Così sui social divampa la polemica e sono in molti a chiedere un intervento chiarificatore dell'artista. 

Questo il video, ripreso da Youtube, nel quale si mettono a confronto i due brani. 




caricamento in corso...
caricamento in corso...