Sale già la febbre per Umbria Jazz 2016 con Mika erede di Lady Gaga

10 dicembre 2015 ore 20:11, Andrea De Angelis
Sale già la febbre per Umbria Jazz 2016 con Mika erede di Lady Gaga
Mika sbarca a Umbria jazz 2016
. Dopo il tour sold out nei palazzetti ed il concerto con l'orchestra sinfonica "Affinis Consort", il giudice di X Factor sarà sul palco perugino domenica 10 luglio 2016.
Dopo il tour sold out nei palazzetti ed il concerto con l’Orchestra Sinfonica “Affinis Consort” al Teatro Sociale di Como, Mika sarà dunque a Umbria Jazz la prossima estate e le prevendite dei biglietti (70 euro il primo settore numerato, 50 il secondo non numerato e 30 la gradinata) avranno inizio alle 18:00 di lunedì 14 dicembre. Recentemente Mika, uno dei giudici del popolarissimo X Factor, ha dato alle stampe una nuova edizione deluxe del fortunato album No Place Like Heaven (2015), con cinque nuovi brani tra i quali Beautiful Disaster (con Fedez), la versione inglese di Centro Di Gravità Permanente(Center Of Gravity) insieme a Franco Battiato e un secondo cd live contenente il meglio delle performance registrate con l’Orchestre Symphonique De Montreal, che sono servite da modello per il concerto a Como dello scorso ottobre.

Lady Gaga e Tony Bennett sono stati le star della scorsa edizione, non tradendo le aspettative sul palco dell'arena Santa Giuliana di Perugia nel concerto più atteso dell'Umbria Jazz 2015. Nell'unica data italiana del loro "Cheek to Cheek tour", i due artisti lo scorso luglio hanno regalato uno show curato, in cui la “strana coppia” ha pescato nel repertorio della canzone classica americana senza risparmiarsi qualche fuori programma. 
Umbria Jazz è il più importante festival musicale jazzistico Italiano nato nel 1973 che si svolge annualmente a Perugia, nel mese di luglio.
Il 23 agosto 1973 andò in scena il primo concerto nel teatro naturale di Villalago di Piediluco a due passi da Terni. Il programma prevedeva gli Aktuala, un gruppo scomparso da tempo e l’orchestra maistream di Thad Jones e Mel Lewis. La prima edizione prevedeva altre tre serate, due a Perugia e una a Gubbio, che però fu eliminata per la pioggia. A Perugia, nella piazza IV Novembre, fecero il loro esordio italiano i Weather Report, e molto fece discutere la performance free-esoterica della Solar Arkestra di Sun Ra. Fu ben presto chiaro che si trattava di una buona idea, come testimoniava il grande successo di pubblico
In realtà la gestazione del progetto fu velocissima: dalla visione alla realizzazione concreta passarono pochissimi mesi. Umbria Jazz nacque in un caffè, oggi chiuso, del centro storico di Perugia. Da tempo, Carlo Pagnotta, commerciante perugino appassionato di jazz e frequentatore di lungo corso dei maggiori festival europei, sognava un festival a casa sua. Ne parlò con due esponenti di spicco della allora neonata Regione dell’Umbria (entrambi poi sarebbero diventati presidenti) che dimostrarono di gradire l’idea e coinvolsero il loro collega al turismo. Fu stilato un programma artistico di massa con l’intervento di Alberto Alberti, allora il principale manager italiano dei musicisti di jazz, e la proposta andò in giunta e venne approvata.
Dal 2003 i concerti si tengono presso l'arena del Santa Giuliana. Per i concerti gratuiti, si usano piazza IV Novembre e i giardini Carducci.
caricamento in corso...
caricamento in corso...