Altre tre perle italiane nel patrimonio Unesco

10 giugno 2015, Andrea De Angelis
L'Unesco ha approvato l'iscrizione di tre nuovi siti naturalistici italiani nella Lista delle Riserve di Biosfera considerate uniche al mondo. 

Altre tre perle italiane nel patrimonio Unesco
Il consiglio ha riconosciuto all'unanimità l'importanza ambientale e paesaggistica dei parchi del Delta del Po (Veneto), delle Alpi di Ledro e Judiciaria (Trentino) e dell'Appennino Tosco-Emiliano.

"Per la prima volta l'Italia riesce ad iscrivere tre siti tutti insieme" sottolinea il curatore dei dossier, Pier Luigi Petrillo, che ha negoziato le candidature italiane. 

"In tutti questi tre casi - ha precisato il prof. Petrillo - l'Unesco ha evidenziato come sia possibile assicurare lo sviluppo economico di un territorio nel rispetto dell'ambiente e del suo ecosistema, puntando su pratiche agricole tradizionali e su produzioni tipiche come il Parmigiano Reggiano nell'Appennino Tosco-Emiliano".

Salgono così a tredici le aree italiane presenti nell'elenco del patrimonio naturalistico mondiale. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...