16 luglio, l'Italia festeggia la Madonna del Carmine: gli eventi

16 luglio 2015, Andrea De Angelis
La festa liturgica della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo o anche del Carmine (dal corrispondente spagnolo Virgen del Carmen) fu istituita per commemorare l'apparizione mariana che il presbitero inglese Simone Stock asserì essere avvenuta il 16 luglio 1251 (giorno della celebrazione), durante la quale questi avrebbe ricevuto dalla Vergine uno scapolare e la rivelazione di privilegi connessi alla sua devozione.

16 luglio, l'Italia festeggia la Madonna del Carmine: gli eventi
Simone Stock era all'epoca priore generale dell'ordine carmelitano, sorto sul monte Carmelo in Galilea nel XII secolo.

In Italia la ricorrenza si celebra in oltre cento comuni, da nord a sud, con processioni, fiaccolate, fiere e molte altre iniziative. Ricordiamone alcuni, partendo da Acquafondata (Frosinone) dove c'è un piccolo santuario immerso nel verde dei boschi, a oltre mille metri di altezza, sorto dove la Vergine del Carmelo apparve a una contadina il 16 luglio 1841. Ogni anno il 16 luglio si celebra la Santa Messa vespertina al santuario, seguita dalla suggestiva fiaccolata che si snoda sul crinale del colle, che accompagna solennemente il venerato simulacro fino alla parrocchiale del paese, due chilometri a valle.

A Gragnano (Napoli) è “la festa” religiosa più sentita dalla popolazione di Gragnano, dove i festeggiamenti durano circa 15 giorni. Molto suggestivo è il ritorno della Madonna in chiesa, lungo la via Carmine e poi per la ripida scalinata. Infine viene riposta sul suo trono e vengono distribuiti ai fedeli in segno benaugurale i grappoli di uva con i quali il carro è stato addobbato.

In quel di Casalvecchio di Puglia (Foggia) la Madonna del Carmine è molto venerata dalla comunità e in particolar modo dai numerosi muratori presenti nel paese, che in segno di devozione le rendono omaggio con una festa religiosa e civile il 16 luglio.

Ad Adami (Catanzaro) la processione vede come protagonisti i suonatori di tamburo ("tumbarinari") di Pittarella, ricordati in una poesia di Michele Pane, mentre a Burgio (Agrigento) ogni anno c'è la solenne processione dell'artistico simulacro della vergine che tiene in braccio il bambino Gesù e accanto San Simone Stoke ,portato a spalla dai confrati.

A Terracina (Latina) la domenica successiva al 16 luglio, la statua della Madonna viene portata in processione prima per le strade addobbate con le luminarie, poi, giunta al porto, la processione prende la via del mare sull'ultima delle paranze dei pescatori illuminate per l'occasione. All'altezza del promontorio del Circeo viene gettata una corona di alloro e fiori in ricordo dei caduti in mare. Al rientro in porto la statua viene accolta da uno spettacolo pirotecnico, mentre i cittadini e i turisti si affollano sulle bancarelle della fiera e intorno ai banchi dei pescatori in occasione della Sagra del pesce.

A Fragagnano (Taranto) oltre alle celebrazioni della Santa Eucarestia durante la mattinata, ha luogo la tradizionale "Processione delle Scope", composta da bambini recanti in mano una scopa di paglia addobbata variamente.
Il significato di questa processione è duplice: simbolicamente parlando pulisce la strada alla Madonna; in senso mistico toglie il peccato lungo cammino della Madonna: ella è garante delle redenzione

Campomaggiore (Potenza) la Madonna del Carmelo è Protettrice di Campomaggiore dalla sua fondazione, e lei dimostrò il suo amore per i Campomaggioresi salvando la cittadinanza intera dalla frana che distrusse il paese nel 1885 rivelando a due contadini l'imminente catastrofe.

16 luglio, l'Italia festeggia la Madonna del Carmine: gli eventi
Una storia simile riguarda Palmi (Reggio Calabria) dove la Chiesa cattolica ha riconosciuto il miracolo che sarebbe avvenuto tra il 31 ottobre 1894 ed il 16 novembre 1894: la statua della Madonna del Carmine si fece scorgere dai fedeli per 17 giorni con movimento degli occhi e con cambiamenti di colorazione del volto. La stampa locale e nazionale si occupò dell'avvenimento, e la sera del 16 novembre i fedeli improvvisarono una processione della statua per le vie cittadine. Quando la processione raggiunse l'estremità della città, un violento terremoto colpì tutto il circondario di Palmi, rovinando gran parte delle abitazioni ma recando solo 9 vittime su circa 15.000 abitanti, poiché la quasi totalità della popolazione era in strada a seguito della processione.

A Racconigi (Cuneo) si celebra novena e messa nel giorno titolare nel luogo in cui la Beata Vergine apparve a un sordomuto il 16 luglio 1493 ridonandogli parola e udito. Nel Santuario Reale Votivo Madonna delle Grazie è conservata una statua della Madonna del Carmelo venerata col titolo di Beata Vergine delle Grazie

A Roma il primo sabato dopo il 16 luglio inizia la Festa de Noantri, la più popolare festa religiosa di Roma, dedicata appunto alla Madonna del Carmine, che ha il suo vertice nella processione della Madonna Fiumarola che si svolge sul Tevere in barca l'ultima domenica di luglio.

In quel di Sannicandro di Bari (Bari), nel contesto della festa religiosa della seconda parrocchia sannicandrese, il Carmine, per l'appunto, si inserisce la manifestazione dell'abitino dei Quattro Cantoni, meglio conosciuta come "U Pizz'kellò". Questa manifestazione ha origini antiche. Nei decenni scorsi si svolgeva al termine delle fatiche dei campi, ed era un modo per attirare l'attenzione delle ragazze. Il gioco consisteva e consiste tutt'oggi nel realizzare una piramide umana, composta da nove persone che deve avanzare su un percorso rettilineo. I "Quattro Cantoni" sono le quattro contrade del paese (ossia Assunta, Torre, Carmine e Castello) che si sfidano in gare ad eliminazione diretta. Rimarrà solo una contrada che sarà la trionfatrice del Pizz'kello. 

A Sestri Levante (Genova): la mattina della prima domenica seguente il 16 luglio, nella Chiesa di Santo Stefano del Ponte, i Sestresi festeggiano la Madonna del Carmelo o del Carmine che rappresenta "la grande madre delle vigne e dei frutteti". Dopo la messa ha inizio la secolare processione, con la confraternita ed i grandi crocefissi, nel corso della quale la statua viene addobbata con grappoli d'uva fatti maturare in anticipo.



caricamento in corso...
caricamento in corso...