La Biennale in mostra va online su Google Cultural Institute: le visite da casa

22 ottobre 2015, intelligo
La Biennale in mostra va online su Google Cultural Institute: le visite da casa
Stai comodamente sul divano, eppure è come se fossi nella città delle gondole e girassi per la Mostra Internazionale di Venezia e per le mostre di 80 Paesi in 70 Padiglioni Nazionali. Tutto grazie al web. “Questo accordo che realizziamo con Google è un primo esperimento importante, e credo che possa avere sviluppi futuri per alcuni aspetti ancora imprevedibili" è stata la dichiarazione entusiasta del Presidente della Biennale, Paolo Baratta.

E' proprio una rivoluzione la partnership con Google Cultural Institute che mette in mostra la Biennale e una selezione di opere e padiglioni della Biennale Arte 2015 curata da Okwui Enwezor, già si assapora il tempo del cambiamento e la svolta che ne conseguirà. Tradotto per chi ha bisogno di numeri e al virtuale crede solo se "tangibile",  potrete ammirare 4.000 opere e immagini documentali provenienti dalle collezioni mondiali e nelle mostre digitali della Biennale. Queste novità andranno di pari passo, avverte sempre Baratta, con una "maggiore capacità editoriale, utilizzando meglio lo strumento tecnologico sia per la nostra documentazione sia a favore del pubblico".

Ovviamente si tratta di un esperimento per incrementare il volume dei visitatori della Biennale Arte 2015, in modo innovativo e tecnologico. La soluzione è infatti a portata di tutto il mondo e da oggi, la Mostra Internazionale e le mostre di 80 Paesi in 70 Padiglioni Nazionali le troverete sul sito: percorrete il viaggio culturale tra 4.000 opere.

Ma la partnership non è solo per le opere. Regala la bellezza a 360°. Grazie a più di 80 immagini Street View c'è lo spazio web per visitare anche le aree espositive interne ed esterne dei Giardini e dell'Arsenale.

(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...