Il peso dell'Italia lo porta il Molise: è record di ciccioni! Addio dieta mediterranea?

27 gennaio 2016 ore 11:59, Americo Mascarucci
Adesso l’obesità potrebbe diventare un fattore geografico, legato al territorio.
Non dipenderebbe però dall’aria che ingrassa,  ma più propriamente dai cibi tipici di una determinata zona. Come ad esempio il Molise. 
Il maggior numero di persone obese infatti risiederebbe proprio qui almeno stando ad una ricerca condotta dall’Italian Barometer Diabetes Observatory che ha evidenziato come a Campobasso e dintorni si incontri il 64,8 per cento di ciccioni, due su tre. Mentre le donne obese sarebbero il 43,4 per cento.
Colpa pare dei prodotti tipici molisani che si incontrerebbero quotidianamente sulle tavole e che causerebbero obesità se consumati con frequenza. Colpa dunque di salsicce, ventricine, caciocavalli, cavatelli ecc? Probabilmente sì, anche se resistere al fascino di questi prodotti è difficile per il turista che soggiorna in Molise per pochi giorni, figurarsi per chi ci vive tutto l’anno. 

Ad ogni modo se il Molise è la regione con più ciccioni, va detto che il numero degli obesi è comunque aumentato su tutto il territorio nazionale. Pare che fra spese sanitarie, calo di produttività, mortalità precoce, l'obesità che, scherzi a parte, resta una grave malattia, pesa sui bilanci dello Stato per una cifra pari a nove miliardi di euro l'anno.
"Sovrappeso e obesità sono in continua crescita nel nostro Paese - ribadisce Antonio Nicolucci, presidente Center for Outcomes Research and Clinical Epidemiology (Core) e coordinatore del Board sul Burden of disease dell'obesità di Ibdo Foundation - Secondo Istat fra il 2001 e il 2010 sono cresciuti di circa due milioni gli italiani in sovrappeso e di oltre un milione quelli francamente obesi. Ciò significa, appunto, che ogni anno in Italia diventano obese oltre 100 mila persone".
"La questione è seria, perché nonostante nel comune sentire si tenda a considerare l'eccesso di peso, e persino l'obesità, ancora come condizione estetica - dice Antonio Caretto, presidente Adi-Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica - l'obesità è una vera e propria malattia. E' causa di aumentato rischio di diabete, di patologie cardiovascolari e di alcune forme di tumore; essere sovrappeso od obesi riduce il benessere psicologico, ha un impatto negativo sulla funzionalità fisica, con diminuzione della capacità di compiere anche le più semplici attività quotidiane, e sulla funzionalità sociale, con depressione,stress, cattiva qualità di vita". 
Insomma un'autentica emergenza.
caricamento in corso...
caricamento in corso...