Marevivo: così Federica Pellegrini si allena a 'spegnere' le cicche in spiaggia

31 luglio 2015, Americo Mascarucci
Marevivo: così Federica Pellegrini si allena a 'spegnere' le cicche in spiaggia
Basta mozziconi di sigaretta sulle spiagge e nei mari italiani. 

Un’autentica piaga che il più delle volte danneggia la bellezza e la suggestività delle più belle rive delle coste italiane, inquinando il mare. Spesso il fumatore che sta prendendo il sole sulla spiaggia trova più utile spegnere la cicca sulla sabbia e nasconderci sotto il mozzicone per pigrizia, ossia per la scarsa volontà di alzarsi e raggiungere il più vicino cassonetto. Poi al minimo battito di vento ecco che i mozziconi finiscono in acqua. 

Se il bagnante che fuma avesse un portacenere a portata di mano, tutto sarebbe più facile e il mozzicone non andrebbe a sporcare la spiaggia e quindi il mare. Da qui quindi l’iniziativa dell’associazione “Marevivo”, che nel weekend del primo agosto impiegherà mille volontari nella distribuzione di 120 mila posacenere tascabili e lavabili. Su circa ottomila chilometri di coste italiane pioveranno posacenere per fumatori più o meno incalliti. Un’iniziativa che consentirà di risparmiare al mare una fila di mozziconi lunga idealmente 550 chilometri di costa dal Veneto all’Abruzzo. 

La campagna di salvaguardia ambientale intitolata “Ma il mare non vale una cicca?” sarà la campionessa olimpica Federica Pellegrini, sponsor della settima edizione dell’iniziativa. Che ha spiegato "Spegnere la sigaretta e riporre il mozzicone nel posacenere tascabile: basta un semplice gesto per risparmiare anni di inquinamento al mare e proteggere le creature degli oceani"

Insomma, combattere il fumo è un’utopia, ma almeno in questo modo si può cercare di limitare il danno che le sigarette, unite all’inciviltà del fumatore, potrebbero causare alla salute dell’ecosistema marino. Assieme all’associazione, a promuovere la campagna sono JTI (Japan Tobacco International), Sindacato Italiano Balneari, Corpo delle Capitanerie di Porto e Ministero dell’Ambiente. Più di 450 le spiagge coinvolte in tutta Italia, per un totale di poco meno di 3 milioni di mozziconi che si stima verranno raccolti durante la due giorni dell’evento. Per smaltire quel che resta di una sigaretta, si va da 1 a 5 anni

E considerando un consumo medio di 12 sigarette al giorno per fumatore (fonte Istituto Superiore di Sanità), i 600 mila posacenere distribuiti durante le sette edizioni hanno evitato che 20 milioni di cicche finissero in mare e nelle spiagge.
caricamento in corso...
caricamento in corso...