Allerta gialla e arancione al Nord, in arrivo temporali e grandine

05 giugno 2017 ore 9:26, Micaela Del Monte
La Protezione Civile ha allertato tutto il Nord Italia a causa dell'arrivo di forti temporali causati da un'area di bassa pressione che ha raggiunto la Lombardia. Per questo motivo sono previste piogge intense, temporali, grandine e raffiche di vento. 

Allerta gialla e arancione al Nord, in arrivo temporali e grandine
COMUNICATO PROTEZIONE CIVILE -
"Un'ampia area di bassa pressione di origine nord-atlantica, accompagnata da aria più fredda in quota, nelle prossime ore farà il suo ingresso sull'area mediterranea, determinando - ha spiegato il Dipartimento della Protezione civile - un significativo peggioramento delle condizioni meteorologiche sulle regioni settentrionali del nostro Paese, con precipitazioni temporalesche, che potranno risultare particolarmente intense e persistenti specie su Valle d'Aosta, Piemonte e Lombardia". Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile d'intesa con le Regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L'avviso prevede precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Valle d'Aosta e sui settori centro-settentrionali di Piemonte e Lombardia. Tali fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. 

ZONE INTERESSATE - Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi allerta arancione per rischio idrogeologico localizzato in Lombardia, sulle zone Laghi e Prealpi Varesine e Lario e Prealpi occidentali. Nella giornata di domani l'allerta gialla sarà, sempre in Lombardia sul Nodo idraulico di Milano e sull'area della Valchiavenna, sulle zone centro-settentrionali del Piemonte, su Valle d'Aosta e Veneto.  Già ieri sera una bomba d’acqua si è già abbattuta sulla città di Bergamo e nell’hinterland. Maltempo anche in Valle d’Aosta e Piemonte e, in graduale estensione in Veneto e Trentino Alto Adige. In Liguria è scattata l’allerta gialla. Il maltempo si sposterà oggi al Centrosud. Temperature in diminuzione al Nord, soprattutto le massime. 

IL BOLLETTINO DI OGGI, LUNEDÌ 5 GIUGNO:

Precipitazioni:
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte centro-settentrionale e Lombardia nord-occidentale, con quantitativi cumulati elevati o puntualmente molto elevati;
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, resto di Piemonte e Lombardia occidentale e settentrionale, su Liguria centro-occidentale, Trentino-Alto Adige, settori alpini e prealpini di Veneto e Friuli Venezia Giulia e sulla Sardegna, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Nord, Toscana e dalla sera sulla Sicilia, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: minime in calo localmente sensibile sul Nord-Est; massime in sensibile diminuzione sul Nord-Ovest e sulla Sardegna.
Venti: nessun fenomeno significativo.
Mari: nessun fenomeno significativo.

IL BOLLETTINO DI DOMANI, MARTEDÌ 6 GIUGNO:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte settentrionale, settori alpini e prealpini della Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto centro-settentrionale e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati moderati, fino a localmente elevati specie su Piemonte e Friuli Venezia Giulia;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, resto di Piemonte centro-settentrionale, Liguria centro-orientale, resto della Lombardia, Emilia-Romagna, resto del Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Sardegna, Sicilia e Calabria meridionale e tirrenica, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: minime in locale sensibile diminuzione su Sardegna e Basilicata; massime in sensibile diminuzione al Centro-Sud e in locale sensibile aumento sul Nord-Ovest.
Venti: localmente forti nord-occidentali sulla Sardegna, localmente forti sud-occidentali su Liguria di Levante, Alta Toscana ed Appennino centro-settentrionale.
Mari: molto mosso il Mar Ligure, localmente agitato al largo, tendenti a molto mossi i bacini prospicienti le Bocche di Bonifacio.


caricamento in corso...
caricamento in corso...