Il tartufo rinasce dopo il caldo record, ma occhio al prezzo

05 ottobre 2015, Andrea De Angelis
La stagione è iniziata in ritardo e il grande caldo, anzi le temperature letteralmente record di questa estate aveva fatto disperare coloro i quali attendevano, vuoi per gusto, vuoi per guadagno, i tartufi. Italiani ovviamente, vero fiore all'occhiello in Europa e nel mondo. 

Il tartufo rinasce dopo il caldo record, ma occhio al prezzo
Un prodotto, il tartufo, amato soprattutto in alcune zone dello Stivale, laddove in altre è ancora poco conosciuto o giudicato (male) solo per il suo odore che non ha nulla a che fare (o quasi) con il sapore. 

Bianco e nero, come noto, e se il primo costa decisamente più dell'altro, è anche vero che il secondo ha più mercato. Specialmente nei confini nazionali. 

Volano i prezzi del tartufo. Le quotazioni, in apertura di stagione, "sono praticamente il doppio di quelle medie registrate lo scorso anno, su valori di 400 euro all’etto per il bianco di Alba, ma che rimangono però ancora lontani dai valori massimi di 750 euro all’etto registrati nel 2007 ". Il dato emerge, come riporta l'Agi, da una stima della Coldiretti in occasione dell’anteprima della Fiera Internazionale del Tartufo di Alba in Piemonte, che inizierà ufficialmente il 10 ottobre.

"Dopo il caldo e la siccità estiva le condizioni climatiche di inizio ottobre con l’arrivo della pioggia fanno sperare - sottolinea la Coldiretti - in una buona raccolta nei mesi autunnali ma anche in un prolungamento della stagione partita in ritardo". 
Il prodotto, "si sviluppa infatti -precisa la Coldiretti - in terreni che devono restare freschi e umidi sia nelle fasi di germinazione che in quella di maturazione".

"Il frutto più prezioso dell’autunno - ricorda la Coldiretti - è da questi giorni il protagonista di mostre, sagre e manifestazioni che stanno entrando nel vivo in tutta Italia e che rappresentano una ottima occasione per acquistare o assaggiarlo nelle migliori condizioni e ai prezzi più convenienti".
caricamento in corso...
caricamento in corso...