Parlamentare nudo per rifiutare una legge. Per ora accade lontano. LA FOTO

13 dicembre 2013 ore 12:38, intelligo
di Micaela Del Monte.
Parlamentare nudo per rifiutare una legge. Per ora accade lontano. LA FOTO
In Messico si parla di svolta.
Il Parlamento messicano ha infatti approvato una riforma energetica che permetterà alle società private straniere di esplorare il terreno ed estrarre petrolio e gas in collaborazione con la società statale messicana Pemex. È infatti dal 1938, quando il settore dell'energia venne nazionalizzato, che viene gestito dallo Stato. Il testo è stato approvato alla Camera dopo circa 6 ore di discussione, con 354 favorevoli e 134 contrari: hanno votato a favore il Partito Rivoluzionario Istituzionale (PRI)  e il Partito Azione Nazionale (PAN). I partiti di sinistra, invece, si sono opposti in maniera molto decisa, accusando il PRI e il PAN di “tradire la nazione”. Le opposizioni sono state tante e varie. C'è chi però ha cercato di impedire che si tenesse il dibattito alla Camera, prendendo il controllo della tribuna e bloccando l’accesso alla sala dove era prevista la discussione con catene e lucchetti, e anche chi, come Antonio Garcia Conejo, deputato del PRD, si è spogliato fino a rimanere in mutande per mostrare il suo dissenso rispetto a questa legge. Su Twitter, anche in Italia, non ha tardato a spargersi la voce, e c'è già chi inneggia a Conejo come esempio da seguire nel segno della rivolta.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...