Anche la Cri nelle piazze della protesta: la voce dei lavoratori

13 dicembre 2013 ore 14:29, intelligo
Anche la Cri nelle piazze della protesta: la voce dei lavoratori
Quattromila lavoratori senza risposte. Col fiato sospeso e un futuro incerto. Croce Rossa Italiana: ci sono anche loro nelle piazze della protesta. Oggi a Roma, Pantheon: presidio e sciopero. “Forconi” ma non solo: ormai una galassia del disagio.
Intelligonews si è già occupato di una vicenda che a distanza di mesi resta tale e quale, dando voce ai protagonisti: a meno di quindici giorni dall’entrata in vigore del decreto 178/12 “che di fatto sopprime l’ente pubblico Croce Rossa Italiana, i lavoratori non conoscono ancora quale sarà il loro destino”. E’ la voce dei manifestanti. La sigla Usb ha indetto una giornata di sciopero per sensibilizzare il Governo su un tema a lungo finito nel “limbo” del rinvio. Il sindacato chiama in causa l’esecutivo e i ministeri Salute, Economia e Difesa e la Funzione Pubblica, che sono poi gli enti che sovrintendono alla riforma dell'ente  varata quasi un anno fa: “continuano a ignorare le grida di allarme dei lavoratori della Cri, che temono un licenziamento di massa sull’altare delle privatizzazioni”. Alla manifestazione partecipano anche le delegazioni di lavoratori arrivate nella Capitale da Lombardia, Puglia, Campania e Sicilia. Obiettivo: avere risposte certe sul futuro. Già, le stesse risposte che la piazza della protesta ormai da mesi diventata un presidio permanente proprio davanti Montecitorio, attende da mesi.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...